BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Era scomparso da Treviglio: Livio ritrovato senza vita in un canale foto

Sul cadavere del 70enne è stata disposta l'autopsia: servirà a chiarire la causa del decesso

Si è conclusa nel modo più tragico la vicenda di Livio Corbella, il 70enne scomparso da Treviglio da martedì 12 settembre. Nel pomeriggio di sabato l’uomo è stato ritrovato senza vita nel canale Muzza a Cassano d’Adda (Mi).

La magistratura milanese ha disposto l’esame autoptico sul cadavere, ma secondo gli inquirenti ci sarebbero pochi dubbi sull’identità. Sul corpo, che era incagliato tra gli arbusti ed è stato notato da alcuni passanti che hanno dato l’allarme, non ci sarebbero segni di violenza: Corbella sarebbe quindi deceduto dopo essere caduto nel corso d’acqua per un incidente, per un malore o per un gesto volontario. L’autoposia potrebbe fare luce questo particolare.

Non è chiaro in quale punto sia precipitato nel fiume. Sul posto sono intervenuti i sommozzatori dei vigili del fuoco per il recupero della salma, i medici del 118 per certificare il decesso e i carabinieri che coordinano indagini.

L’uomo, con un passato da imprenditore, era uscito di casa martedì mattina dicendo di dover andare alla Banca Popolare di Sondrio in viale Cesare Battisti 8b a Treviglio, e non aveva più fatto ritorno. Era senza documenti, soldi e telefono cellullare; non aveva con sè nemmeno i farmaci che prendeva quotidianamente.

Era stato visto l’ultima volta “sereno e sorridente” proprio nei pressi dell’istituto bancario. Dopodiché aveva fatto perdere le proprie tracce, fino alle segnalazioni che lo davano in provincia di Cremona, a Castelverde, evidentemente errate.

I familiari avevano diffuso un appello con la sua foto anche attraverso la trasmissione “Chi l’ha visto”, purtroppo inutilmente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.