BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Berta: “Controllo dei lavori e rispetto dei tempi, le nostre priorità per il Donizetti”

Giorgio Berta, presidente della Fondazione Donizetti, spiega come sta lavorando la squadra per il restauro del teatro Donizetti.

Soddisfatto e sereno. Non vuole pensare ad eventuali ritardi, forse perché nella vita fa il commercialista e la sua professione lo ha portato ad essere molto fiscale. Giorgio Berta, presidente della Fondazione Donizetti, parla per la prima volta dopo che lunedì 11 settembre la commissione ha individuato la migliore proposta per il restauro del teatro Donizetti nell’offerta presentata del gruppo capitanato la Fantino Costruzioni Spa di Cuneo.

Giorgio Berta

Perché è stata scelta questa società?
“Semplicemente perché il progetto è stato ritenuto dalla commissione tecnica che è stata nominata come il più rispondente a determinati criteri che erano stati fissati nel bando. La società è sicuramente seria, con delle importanti esperienze nel settore, la sua proposta è assolutamente credibile ed è stata valutata molto positivamente dalla commissione”.

C’è un forte ribasso?
“Sì, è di circa il 23%, ma è in linea con altri bandi di questo tipo e non si discosta molto dal ribasso proposto dalle altre società che sono arrivate al secondo e terzo posto. Ha pesato il pacchetto delle migliorie”.

Quando vedremo aperto il cantiere del teatro Donizetti?
“Il contenuto della proposta tecnica e dell’offerta economica dell’impresa Fantino andranno vagliati da parte delle Fondazione Donizetti. E’ già partita da parte della Fondazione una richiesta di spiegazione, ci vorranno una ventina di giorni e poi dovremo vagliare le loro delucidazioni. Sono tempi necessari al servizio di un progetto di cui è assolutamente importante per la città e lo stiamo facendo con la maggiore attenzione possibile”.

L’impresa Fantino ha dichiarato che rispetteranno i tempi per realizzare i lavori in vista della stagione 2019. Lei è fiducioso?
“Fiducioso lo devo essere per forza. Tutte le persone che sono attorno al tavolo, colgo l’occasione per ringraziare i lavori pubblici, i consiglieri, i dirigenti e i dipendenti della Fondazione sanno perfettamente quanto è importante questa iniziativa. Siamo consapevoli dell’importanza di questo progetto, dei tempi prospettati e che devono essere rispettati”.

Da presidente è soddisfatto dal lavoro svolto finora?
“Un po’ di apprensione non la nascondo. La soddisfazione è tanta perché vedo le persone che sono attorno a questo progetto, vedo l’impegno che ci mettono, vedo la competenza che hanno, mi piacerebbe un giorno poter spiegare a tutti quanti coloro che ci seguono con molto affetto come bene hanno lavorato tutti coloro che sono impegnati in questo lavoro”.

Bergamo ama il Donizetti?
“Non solo Bergamo ama il Donizetti. Esiste un forte senso di responsabilità perché tutto possa procedere nel migliore dei modi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.