BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Petagna, pochi gol ma Gasp se lo coccola: con lui l’Atalanta gioca alla grande

Apre gli spazi, permette alla squadra di alzare il baricentro e sforna assist per i compagni, come quello per Cristante contro l’Everton. E il mister se lo gode

Sono passati due giorni e ancora, a Bergamo, non si parla d’altro. La vittoria per 3-0 dell’Atalanta con l’Everton resterà per sempre impressa nella mente dei tifosi che giovedì hanno invaso Reggio Emilia per una partita che entra di diritto nella storia del club nerazzurro. Ora però bisogna andare oltre, pensare ai prossimi impegni come la partita in trasferta sul campo del Chievo.

Il successo in Europa League ha regalato una grande certezza a Gian Piero Gasperini: la squadra, con Petagna in campo, gioca alla grande. Il centravanti cresciuto nel vivaio del Milan avrà anche il difetto di segnare pochi gol, ma svolge un ruolo fondamentale nella manovra offensiva. Apre gli spazi, permette alla squadra di alzare il baricentro e sforna assist per i compagni, come quello per Cristante proprio contro l’Everton.

Petagna

Gasp se lo gode, sapendo che in questo stato di forma può tornare a splendere come nella scorsa stagione: “Si tira addosso ai giocatori, fornice assist… cercare caratteristiche che non sono nelle sue corde significa snaturarlo”. Ha ragione l’ex allenatore del Genoa, perché più volte Petagna si è portato letteralmente “a spasso” la difesa inglese, permettendo ai compagni di inserirsi.

Lui, intanto, vuole continuare a crescere: “Capisco che la gente chieda i gol, ma io seguo le indicazioni del mister che è un fenomeno. Sono più felice dopo una vittoria così rispetto a quando segno”.

Ora però testa al Chievo, non è ancora dato sapere chi giocherà tra Petagna e Cornelius. Ma con due attaccanti così Gasperini può stare tranquillo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.