BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mercatanti, ultimi giorni per vivere l’Europa a Bergamo fotogallery

Un'opportunità per vivere l'Europa, con i suoi gusti e i suoi sapori e un'opportunità anche per Bergamo, per aprirsi ulteriormente all'Europa e per mostrare tutto ciò che ha da offrire.

Più informazioni su

Qualcosa da fare questo weekend? No? Bene, allora perché non fare un salto a Bergamo sul viale del Sentierone? No, non sarà come tutti gli altri giorni, se è questo che stai pensando. Cosa c’è di diverso? Facile: il “salotto di Bergamo” – così come viene chiamato il Sentierone – è tornato ad animarsi grazie alla nuova edizione di “Mercatanti in Fiera”, evento ormai diventato tradizione, che proseguirà fino a domenica 17 settembre. Un modo di vivere il presente rivivendo il passato, considerando che proprio sul selciato del Sentierone nacque la Fiera di Bergamo.

“Una sfida fra i sapori del vecchio continente e le nostre eccellenze, non solo gastronomiche, ma anche nel campo dell’artigianato” spiega al riguardo il signor Cesare Rossi, direttore di promozione Confesercenti, che aggiunge poi: “Vista la notevole affluenza ed il successo che sta riscuotendo negli ultimi anni, da qualche anno a questa parte abbiamo scelto di portare non più 50 banchi come accadeva durante le prime edizioni, bensì più di 100 da ben 18 nazioni”.

“Grazie a questa manifestazione, siamo in grado di portare l’Europa a Bergamo” dice ironicamente sempre il signor C. Rossi. Ma, in fondo, tanto ironico non lo è: facendo due passi fra le bancarelle ci si accorge subito di quanta Europa ci sia qui a Bergamo in questi giorni. Dalla paella spagnola ai formaggi francesi, dalla ceramica inglese alla birra tedesca, passando per Russia, Belgio, Austria, e tanti altri paesi europei. Ma non solo Europa: troviamo Messico, Brasile ed Etiopia, una delle novità di quest’anno.

Generalmente, “Mercatanti in Fiera” aveva luogo nel mese di ottobre ma quest’anno è stato anticipato a settembre per via del G7 dell’agricoltura che si terrà il mese prossimo. Questo cambio di periodo ha avuto i suoi pro e i suoi contro: se da una parte ha costretto alcuni “fedelissimi” a dar forfait all’evento, in modo da prevenire possibili rischi legati alla qualità dei prodotti venduti e al trasporto, dall’altra ha favorito il ricambio degli operatori, grazie anche al bacino di circa 300 commercianti che ogni anno sono interessati a mettere il loro banco lungo il Sentierone.

Camminando fra le bancarelle, giunti a ridosso della strada, sarà inoltre possibile vedere le jersey barrier, dispositivi di sicurezza posti per via dell’ordinanza del comune al fine di tutelare la sicurezza pubblica da possibili attacchi terroristici. L’associazione “Squareworld”, in collaborazione con Confesercenti, ha deciso di dipingere questi 18 plichi di cemento, rappresentando in ogni facciata ciascuno dei 18 paesi partecipanti. “Questo è un segnale – spiega il direttor Rossi – per mostrare che anche dalla paura del terrorismo possono nascere arte e cultura”.

Un’opportunità per far vivere l’Europa, con i suoi gusti e i suoi sapori, a quelle persone che magari non hanno la possibilità di viaggiare; un’opportunità anche per Bergamo, per aprirsi ulteriormente all’Europa e per mostrare tutto ciò che ha da offrire.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.