BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La scuola inizia puntuale, ma i bus sono già in ritardo: la denuncia degli studenti

Si susseguono in questi giorni le segnalazioni di disservizi sui trasporti provinciali: genitori e studenti sono già con i nervi a fior di pelle.

Con l’inizio della scuola è ricominciato a pieno ritmo anche tutto il sistema dei trasporti per gli studenti: i primi giorni, però, sono stati tutt’altro che tranquilli a giudicare dalle decine di segnalazioni ricevute dai genitori o dai ragazzi stessi che lamentano disservizi, tra ritardi e mezzi stracolmi sui quali è sembrerebbe impossibile salire.

“Come ogni anno con l’inizio delle scuole si ripropone l’odissea pullman – spiega una mamma -. Per recarsi e tornare da scuola, i ragazzi si trovano costretti a viaggiare in condizioni disumane, mettendo a rischio la stessa incolumità visto che sono stipati come su un carro da bestiame. Scene allucinanti alla fermata di Grumello del Monte direzione Bergamo dove i ragazzi uscendo dall’Istituto Superiore alle ore 13.30 e un solo pullman alle ore 13.37 proveniente da Sarnico già strapieno dovrebbero salire (circa 100 ragazzi) per non attendere il successivo alle ore 14.35…. a spintoni, si arrampicano sui sedili pur di fare posto ad altri compagni, mentre l’autista chiude le portiere tra le quali sostano ragazzi nella speranza di salire….. Non sto a citare tutte le fermate soprattutto la mattina verso Bergamo perché non avrei una fine.. La segnalazione è stata effettuata, ora chiedo: se la società di trasporti Sab non è in grado di effettuare il servizio per tutti gli abbonati (che non costa poco!!), restituisca il denaro impiegato per questo lavoro O riorganizzi il servizio”.

“Buongiorno, secondo giorno di scuola, terzo per alcuni, e la Sab questa mattina non ha caricato i nostri ragazzi – aggiunge un papà -. L’autobus era pieno. Detto questo: siamo al seconda giorno, cosa succederà prima della fine della scuola? Noi gli abbonamenti li abbiamo pagati e non poco ma il disservizio ricomincia puntuale come tutti gli anni per tutto l’anno a volte anche due tre volte alla settimana. La Sab ben si guarda di rimborsare parte del servizio non garantito e non erogato né tanto meno di aumentare il numero di bus nelle fasce orarie più frequentemente per altro avendo venduto gli abbonamenti sanno benissimo quanti ragazzi ci sono alle pensiline”.

“Buongiorno, per piacere potreste spiegarmi perché la puntualità dei vostri mezzi di trasporto per S.Pellegrino delle ore 7,24 fermata ex Sace non è attendibile? – conclude un’altra cliente – Prima settimana di scuola e già due ritardi regalati. Gli autobus che arrivano in ritardo sono già stracolmi ed è impossibile salire e si aspetta quello successivo, aumentando i minuti di ritardo. Possibile tutti gli anni lo stesso disagio?”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.