BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“È la settima bici che mi rubate: ladri, fate suonare l’orsetto sul manubrio ai vostri figli”

Il racconto di Ermanno Baldassarre, presidente dell'Ordine degli avvocati, che prende con filosofia l'ennesimo furto di bici che subisce

Pubblichiamo il racconto di Ermanno Baldassarre, presidente dell’Ordine degli avvocati di Bergamo, che prende con filosofia l’ennesimo furto di bici che subisce.

“Carissima Direttrice, giovedì 14 settembre, di ritorno da un convegno forense a Torino, mi sono recato in tarda serata dalla stazione in centro per prendere la mia bicicletta e tornare a casa ma, nonostante la potente catena con la quale l’avevo assicurata al palo della segnaletica stradale sotto il mio studio, la stessa era scomparsa. E’ la settima che mi viene sottratta e spero che, come le altre, sia immediatamente utile a qualcuno, pur dubitandone.

Pazienza. Tutto sommato è il male minore rispetto a quello che la vita ci riserva quotidianamente e, bene o male, quei due o trecento euro investiti nell’acquisto si sono ampiamente ammortizzati nel paio d’anni nei quali è stata utilizzata.

Mi spiace perché era un regalo di mia moglie – come quasi tutte – ma, soprattutto, perché al manubrio avevo apposto un orsetto di gomma, regalatomi dalle mie figlie, che emetteva un tipico suono, spesso azionato dai bambini che si recano alla scuola elementare davanti al mio studio o dagli amici e colleghi di passaggio.

Comunque, nessun problema. Rimpiazzerò l’orsetto sulla bici che la mia straordinaria consorte ha già provveduto a donarmi oggi.

Per i ladri. Non ho sporto alcuna denuncia però, mi raccomando, se potete, almeno, fate suonare l’orsetto ai vostri bambini.

Ermanno Baldassarre”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.