BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tra i dissing di Agnelli e la new entry Levante, decolla X Factor 11

Record di spettatori per la prima puntata dell'undicesima stagione di X Factor con un totale di 1.327.370 persone.

La sera di giovedì 14 settembre 2017 l’undicesima stagione del talent show X Factor ha ufficialmente segnato la storia con un numero di spettatori mai registrato prima per il programma, con un totale di 1.327.370 persone.

Tra un immancabile e ormai essenziale Alessandro Cattelan, colonna portante della trasmissione che per la settima volta vestirà i panni di conduttore del programma di punta di Sky, panni che, a parer mio, nessun altro indosserebbe meglio di lui, è stata presentata la nuova giuria composta da Manuel Agnelli, Levante, Mara Maionchi e Fedez. Tra i sempre più frequenti battibecchi, e ahimè ancora tiepidi, questa prima puntata di audizioni ha sfondato lo schermo, sia al fine di intrattenimento, sia artisticamente, già con qualche concorrente, a detta di Fedez, ‘papabile vincitore del programma’.
Ecco le pagelle, partorite dal mio modesto parere da spettatore medio, sui nuovi giudici e le mie e impressioni in questa prima e frizzante puntata di X Factor 11:

Fedez: Vincitore dell’ottava edizione, che per la quarta volta è stato chiamato a far parte del potente cast della trasmissione. Personalmente ho sempre pensato che fosse un giudice capace e pieno di aspirazioni, spesso troppe, verso il suo team. Tra i colleghi, o avversari, si è sempre distinto come il più giovane e innovativo, ha avuto il coraggio di prendere decisioni fregandosene del parere altrui. Nella puntata del 14/09 ha però perso parecchi punti stima a causa di un particolare che ho notato e che mi ha leggermente infastidito: la motivazione che dava gli scorsi anni per giustificare i suoi voti negativi era spesso riassunta in “ragionando a lungo termine, non sei discograficamente quello che cerco”. Mi stava benissimo questo suo pensiero ma ho notato un certo mancamento di professionalità nei giudizi delle prime audizioni del 2017, per un suo modo di porsi totalmente diverso dalle passate edizioni. Quest’anno ha infatti votato positivamente artisti che palesemente non sono la pop-star che il programma cerca e che non sono in grado di ‘vendere’. Credo che si possa cambiare opinione, ma la coerenza prima di tutto.

Levante: La giovane rivelazione del panorama musicale italiano, partita in quarta con una grinta invidiabile ha subito fatto valere il suo modo di pensare, capace di imporsi, penalizzare chi va penalizzato ed elogiare chi va elogiato. Inutile dire che me ne sono già innamorato.

Mara Maionchi: La signora della discografia italiana ha tirato fuori sin da subito tutta la veracità e schiettezza che da sempre la caratterizzano, con un breve ma intenso e colmo di rabbia excursus sull’influenza inglese nella realtà musicale italiana. Con la finezza e la pacatezza di chi è cresciuto a sberle e parolacce, è quello che cerco in programmi di intrattenimento come questo. La trovo interessante sia come capitano di un team, consapevole della sua immensa cultura musicale, sia come personaggio. Capace di far sentire a disagio un cadavere, sono contento che abbia preso posto al tavolo dei giudici di X Factor 11 e non vedo l’ora di vedere il suo percorso.

Manuel Agnelli:
-Levante esprime pacatamente il suo parere a un concorrente: “Non incontri il mio gusto…”
-Manuel fa lo stesso: “Invece incontri il mio…e gli fai pure male.”
Devo aggiungere altro?

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.