BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Stagione invernale Carona-Foppolo: “Tempi per la programmazione già al limite”

Il collegio dei curatori di Brembo Ski sollecita l'amministrazione di Foppolo a trovare una veloce soluzione alla questione degli impianti in modo da poter finalmente programmare l'attesa stagione invernale nel modo più corretto: l'idea è quella della gestione congiunta ma è già pronto il piano B.

Si aspetta la decisione del Comune di Foppolo ma, di pari passo, la Curatela ha già l’accordo alternativo con il Comune di Carona: il collegio dei curatori di Brembo Ski composto da Alberto Carrara, Annamaria Angelino e Federico Clemente sollecita l’amministrazione brembana a trovare una veloce soluzione alla questione degli impianti in modo da poter finalmente programmare l’attesa stagione invernale nel modo più corretto. 

“All’esito dell’incontro in data odierna (lunedì 11 settembre ndr) dei Curatori Fallimentari con il dottor Moretti ed il dottor Martignon, presente anche il Sindaco di Carona Giancarlo Pedretti, è emerso per valutazione condivisa, come ogni prospettiva di gestione congiunta del comprensorio sciistico Carona-Foppolo per la prossima stagione invernale non possa prescindere da una decisione del Comune di Foppolo, in ordine agli impianti da esso detenuti.

La Curatela auspica che la situazione possa trovare a brevissimo uno sbocco, tenuto conto che i tempi per una adeguata programmazione tecnica e commerciale della stagione invernale, sono ormai al limite.

Pur continuando a riconoscere l’opportunità di un esercizio unitario dell’intero comprensorio, la Curatela allo stato ha necessariamente già valutato l’alternativa della sola gestione degli impianti di proprietà, di concerto con il Comune di Carona”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Lupo Grigio

    Perché il Progetto “Scuola di Qualità” prevedeva di mandare i Bambini di Oltre il Colle a Serina. A parere dello scrivente le attività aggiuntive previste nel progetto potevano essere tranquillamente svolte a Oltre il Colle ,contrariamente a quanto scritto nelle memorie,lo studio della lingua inglese e l’utilizzo della strumentazione digitale potevano benissimo essere studiati a O.il C..
    Ritengo che il motivo reale sia un altro. Serina aveva il problema di classi numerose i bambini di O. il C. servivano a sdoppiarle.