BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Congedo parentale a ore, si può: come funziona

Le modalità: per fruire del congedo si deve presentare un’apposita domanda telematica.

Più informazioni su

Come molti sapranno è possibile, per i genitori lavoratori dipendenti, fruire del congedo parentale (astensione facoltativa) fino ai 12 anni di età dei propri figli in misura anche frazionata su base oraria.

La novità, introdotta da un paio di anni, si aggiunge al congedo parentale classico fruito su base mensile continuativo o frazionato a giorni che permette ai genitori di godere di un periodo di astensione lavorativa a seguito della nascita del figlio.

Tale diritto spetta ad entrambi i genitori, i padri ne usufruiscono indipendentemente dal fatto che la madre ne abbia o meno diritto. Qualora vi siano presenti entrambi i genitori infatti, la madre ha diritto a sei mesi di congedo, il padre a sette mesi e se i genitori decidono di godere entrambi di un periodo di congedo, possono fruirne fino ad un massimo di undici mesi totali
rispettando il limite massimo di sette mesi per il padre e sei mesi per la madre.

Con l’introduzione del congedo frazionato a ore i genitori godono delle medesime durate previste per i congedi mensili o giornalieri, rispettando inoltre la fascia di età entro la quale è possibile fruire del congedo parentale e cioè sino a 12 anni di età del bambino. L’indennità a carico INPS spetta però sino a 6 anni di età a prescindere dal reddito e fino agli 8 anni di età solamente per alcune fasce di reddito individuate dall’INPS.

Come funziona in sostanza il congedo parentale frazionato ad ore? Se la contrattazione collettiva nazionale o aziendale non disciplina le modalità ed i criteri di calcolo per la fruizione del congedo, la legge stabilisce un criterio generale che prevede la fruizione del congedo in misura pari alla metà dell’orario medio giornaliero del periodo di paga quadri-settimanale o mensile precedente a quello nel quale ha avuto inizio l’astensione. Perciò se l’orario medio giornaliero è di 8 ore, il padre o la madre potranno presentare domanda di congedo per 4 ore.

Per fruire del congedo si deve presentare un’apposita domanda telematica accedendo con il proprio PIN dispositivo sul sito INPS, oppure per il tramite di un patronato, indicando il numero di giornate intere (non frazionate) di congedo ed il periodo entro il quale tali giornate saranno fruite.

La domanda deve essere presentata singolarmente per ogni mese.

E’ importante ricordarsi di presentare la domanda di congedo parentale non solo all’INPS, ma anche al proprio datore di lavoro con un preavviso di almeno due giorni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.