BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Estate di ripetizioni a prezzi troppo alti? Impariamo ad utilizzare il web

Quest’anno il 22,7 % degli alunni che hanno frequentato le scuole superiori sono stati rimandati. Ed io sono tra loro. Ecco la mia formula vincente per affrontare gli esami

Più informazioni su

Quest’anno il 22,7 % degli alunni che hanno frequentato le scuole superiori sono stati rimandati. Ed io sono tra loro.

Diciamocelo, studiare d’estate, anche per poche ore al giorno, una materia che non ti è congeniale non fa piacere, ma se non ci si fa abbattere dalla disperazione può essere molto stimolante e proficuo.

Come quindi rendere più efficiente, fruttuoso e divertente lo studio?
Da un sondaggio effettuato da Skuola.net, all’inizio di quest’estate, presi un campione di 1000 studenti con giudizio sospeso, è emerso che il 51% era intenzionato ad affidarsi ad un insegnate privato, mentre il restante 49% avrebbe utilizzato metodi diversi: il (73%) studiando da soli, il 17% utilizzando la piattaforma web, il 6% facendosi affiancare da un parente e il restante 4% da un amico.
In 4 anni di superiori ho avuto modo di provare ogni metodo sopra elencato, ed ora, terminati i miei esami integrativi, vi dirò la formula vincente per affrontare gli esami ed il nuovo anno con maggior sicurezza, con l’obbiettivo della promozione.

1) Impariamo ad utilizzare il web.

Sul web ci sono centinaia di siti che ti permettono di capire ed approfondire argomenti di ogni genere, siti come Youh Math, math.it (per matematica) e Oilproject (per italiano) rendono fruibili gratuitamente moltissimi contenuti riguardanti le materie di studio.

2) Lezioni gratuite su Youtube.

Per chi preferisse una lezione chiara e semplice senza perdersi a leggere pagine e pagine di libri, su Youtube ci sono canali dedicati alla scuola come “Treccani scuola” per italiano e storia, mentre per matematica, materia considerata una tra le più ostiche dagli studenti, c’è il professore, che non finirò ma di elogiare, Elia Bombardelli.

Questi canali offrono lezioni gratuite sulla maggior parte degli argomenti che vengono trattati durante i cinque anni delle scuole superiori. Personalmente le trovo utilissime per raggruppare tutti i concetti ed aiutarmi a schematizzare le decine di pagine di libri spesso dispersive e poco chiare.

3) Fatevi aiutare dai vostri amici.

Studiare in gruppo con i propri amici è da sempre considerato un tabù: è davvero possibile mantenere la concentrazione con i propri amici ? Ebbene sì. Se si è motivati a riuscire nell’impresa, farsi aiutare dai propri amici, è molto utile per fugare quei dubbi che spesso ti attanagliano inconsapevolmente e ti fa acquisire maggior sicurezza.

4) Se non vi sentite ancora preparati, prendete lezioni private.

Perché come ultima chance inserisco le lezioni con un insegnate privato?
Le lezioni private comportano ingenti spese e anche se avessimo dei genitori disposti a sostenerle, risparmiare non fa mai male. Frequentare lezioni private dopo aver studiato da soli e con amici significa avere un bagaglio di conoscenze tali da far fruttare maggiormente ogni lezione.

In conclusione impariamo a sfruttare ogni risorsa che ci viene offerta e ad impegnarci consapevolmente, prima di ricorrere a metodi più costosi e spesso fallimentari.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.