BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta, febbre d’Europa: ma se non vuoi il “pacchetto” col viaggio il biglietto per ora non c’è

Sono tanti i tifosi nerazzurri che, avendo già risolto autonomamente il problema del viaggio, vorrebbero acquistare solo il biglietto di ingresso alla partita, scindendolo dall'offerta in formato pacchetto proposta da Ovet.

A testimoniare l’entusiasmo e l’attesa dei tifosi nerazzurri per l’avventura in Europa League bastano i numeri dei mini abbonamenti per le gare interne: 7.675 quelli già acquistati in prelazione dagli abbonati, dato destinato a impennarsi dopo l’apertura della vendita libera per i possessori della Dea Card.

Il ritorno in una competizione europea, a 27 anni di distanza dall’ultima volta, è un appuntamento con la storia che nessuno vuole perdere e le modalità di acquisto dei ticket, soprattutto per le affascinanti gare esterne, sono probabilmente la ricerca più frequente dei tifosi atalantini sul web.

Il grande quesito è uno soltanto: il biglietto singolo dove si può comprare?

Come da consiglio dell’Uefa, l’Atalanta si è affidata a una travel agency, Ovet, che ha sviluppato una serie di pacchetti-viaggio comprensivi del biglietto di ingresso sia per le partite casalinghe (che prevedono comunque una trasferta visto che gli impegni europei si disputano al Mapei Stadium di Reggio Emilia) che per quelle all’estero, in bus nel primo caso e con dei voli charter per il secondo.

E qui nascono le perplessità di tanti tifosi nerazzurri che si chiedono se sia possibile scindere l’offerta del viaggio, per il quale molti si sono già organizzati in modo autonomo, dall’acquisto del titolo di ingresso al match.

Ricerche frenetiche e smaniose, al momento, servono a poco: una risposta certa ancora non c’è e la si potrà avere solamente tenendo costantemente monitorato il sito della società.

Ma è la stessa Atalanta ad essere in attesa di disposizioni ufficiali, dall’Uefa e dalle società ospitanti che devono ancora comunicare quanti tagliandi intendono mettere a disposizione per la tifoseria nerazzurra.

Solo in quel momento si potranno trarre delle conclusioni e capire se oltre a coloro che hanno già acquistato il pacchetto completo offerto da Ovet verrà aperta la vendita libera anche a chi desidera solamente il biglietto di ingresso alle partite.

La voglia d’Europa del tifoso è tanta e non ammette rinvii: la caccia al biglietto è più serrata che mai.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.