BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bombe d’acqua, partono i lavori anti-allagamento al Rondò della Valli

Si tratta di un intervento di circa un milione di euro volto a risolvere definitivamente lo storico problema degli allagamenti in circonvallazione

Dopo quelli al nodo di Pontesecco, partono i lavori di un altro dei cantieri più attesi dell’estate: quello al Rondò delle Valli. Gli operai saranno al lavoro dalla mattina di giovedì 7 settembre. Si tratta di un intervento di circa un milione di euro volto a risolvere definitivamente lo storico problema degli allagamenti in circonvallazione.

Rondò Valli allagato

Lo studio effettuato tramite video ispezioni ha verificato che le tubature esistenti sono idonee allo smaltimento delle acque piovane anche in caso di forti piogge; nel corso degli anni, tuttavia, le tubature sono state ostruite – in alcuni tratti anche completamente – dalle radici dei platani che crescono nell’aiuola spartitraffico della circonvallazione. Ciò determina una riduzione del passaggio delle acque piovane, causando fenomeni di rigurgito con conseguente allagamento della carreggiata.

Si è deciso dunque di intervenire tramite un’accurata pulizia delle tubazioni seguite da un intervento mediante la tecnica denominata “relining”: l’intervento, eseguito da un’impresa specializzata, consiste nell’inserimento di una guaina, delle stesse dimensioni della tubatura, in modo da rivestire internamente il tratto di tubatura da risanare. La tecnica del “relining” non rende necessario rimuovere i manufatti danneggiati, con un conseguente risparmio di tempo e impattando meno sul traffico della circonvallazione. Inoltre vi sarà, rispetto a un intervento tradizionale, anche un minor impatto dal punto di vista ambientale in quanto le alberature esistenti vengono salvaguardate.

Contestualmente a questo intervento si procederà con la posa di barriere di protezione lungo l’aiuola spartitraffico e alla sistemazione delle cordonature che nel corso del tempo sono state scalzate dagli alberi.

I lavori, dal costo di 950mila euro, avranno la durata di alcune settimane, ma incideranno in modo minimo sul traffico dell’area, proprio grazie alla metodologia di lavoro scelta: nel tratto compreso tra la Circonvallazione Plorzano/Largo Decorati al Valor Civile e via Monviso, in direzione casello autostradale, la carreggiata verrà ristretta mediante lo spostamento delle corsie, e verrà istituito il limite di velocità a 30km/h.

“Interveniamo per risolvere in modo definitivo il problema dello scarico, o meglio del non-scarico, sul tratto di circonvallazione dopo il sovrappasso di Boccaleone, che da tanti anni in seguito a temporali si allaga causando rallentamenti ma soprattutto notevoli pericoli” spiega l’assessore ai Lavori pubblici Marco Brembilla”, “L’innovativa tecnica del relining non necessita di demolizioni stradali, e le corsie saranno non ridotte bensì spostate: gli impatti sulla viabilità saranno dunque ridotti”.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.