BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Basaglia e Rota Nodari: “Se non c’è un interlocutore non c’è design”

La coppia di architetti e designer Alberto Basaglia e Natalia Rota Nodari ha realizzato l'allestimento al Palazzo del Podestà "La casa da un albero, vivere cool"

“Se non c’è un interlocutore non c’è design ma artigianalità artistica e creativa. La vera forza del progettista è capire l’azienda con cui lavora ed esprimere la propria creatività su quel contesto. La creatività nasce dall’occasione. Non il contrario. Altrimenti non è design ma creatività tout court, quella che nasce spontaneamente in qualsiasi persona”.

La coppia di architetti e designer Alberto Basaglia e Natalia Rota Nodari si affaccia sulla scena dell’architettura nel 1997, fondando lo Studio Associato che porta il loro nome.

Con il primo progetto di design, la collezione “Antennati” a marchio YDF, nel 1999 vincono il premio del concorso Young & Design concretizzando felicemente la loro spiccata capacità di comprendere le potenzialità dell’azienda cliente con cui lavorano, interpretandone le caratteristiche nel prodotto.

Molte le collaborazioni in essere, moltissimi i progetti realizzati. Dal recupero ambientale e di edifici di archeologia industriale, alla creazione di aree ed ambienti per esposizioni, fino all’avventura nel Food Design.

Vincitori del premio Good Design Award nel 2007 per il sistema di librerie modulari Boox, prodotto da Rexite, Alberto Basaglia e Natalia Rota Nodari hanno lavorato con ottimi riscontri anche in molti altri ambiti dell’architettura e dell’arredo.

Alberto Basaglia e Natalia Rota Nodari

“Cogliere le energie specifiche del proprio interlocutore e trovare il modo di potenziarle attraverso la creazione di visioni alternative, spesso complementari a ciò che giá esiste, é una sfida che ci affascina” hanno detto di se stessi nel 2013, all’apertura della personale “Sinergie alternative. 15 anni di progetti per le aziende” realizzata a Milano presso la Fondazione Achille Castiglioni.

Convinti che il miglior design nasca lavorando a stretto contatto con il committente, conoscendo la realtà produttiva che deve realizzare il prodotto, Alberto Basaglia e Natalia Rota Nodari hanno spesso iniziato a collaborare con le aziende per singoli prodotti arrivando poi a curarne l’intera immagine.

Nel 2016 la famiglia di sedute S’mesh, disegnata per Diemmebi, è stata selezionata da ADI Design Index per la candidatura al “Compasso D’Oro” 2018.

“Ciò che vale per i progetti di design vale anche per lo studio dell’immagine coordinata: marchio, grafica, vettori di comunicazione e merchandising. Tutto è funzionale a restituire in immagine la sostanza di un’azienda”.

Per Pedrali dal 2009 progettano la linea di lampade. L’ultima nata del 2017 è Giravolta.

Hanno progettato per Blitz Bovisa, BPA, Caffè Bonomi, De Nardi, Diemmebi, Fermob/Vlaemynck, Grand Tour Tino Sana, Il legno dalla natura alle cose, I TRE, Lema, Luxit, Mamà Design Italia, Outlook Design Italia, Pedrali, Progetti, Rexite, Steiner, Treca Interiors Paris, YDF.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.