BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta, la febbre per l’Europa è alle stelle: già staccati 7.700 mini-abbonamenti

Da mercoledì i pacchetti con le tre gare interne dei nerazzurri sono acquistabili per tutti i possessori di Dea Card. Vendita aperta anche per i tagliandi di Everton-Atalanta del 23 novembre

La febbre per l’Europa sale sempre di più. In attesa della gara contro l’Everton che vedrà l’Atalanta tornare in una competizione europea dopo 27 anni, i mini-abbonamenti proposti dalla società nerazzurra per assistere alle tre gare interne che verranno giocate al Mapei Stadium di Reggio Emilia vanno a gonfie vele: nella serata di martedì 5 settembre, alla scadenza del diritto di prelazione per gli abbonati atalantini per la stagione di serie A 2017-’18, gli abbonamenti acquistati dai sostenitori bergamaschi sono stati 7.675.

VENDITA LIBERA DALLE 12
Da mercoledì 6 settembre aprirà la vendita libera, anche per quei tifosi non abbonati alle gare interne di Gomez e compagni: dalle 12, allo stadio Atleti Azzurri d’Italia, nei due Atalanta Store e in tutti i punti vendita autorizzati (internet compreso) tutti i possessori di Dea Card potranno fare il loro mini-abbonamento per assistere ad Atalanta-Everton, Atalanta-Lione e Atalanta-Apollon.

L’impianto di Reggio Emilia ha una capienza di circa 21mila spettatori. Dopo i quasi 7.700 abbonamenti staccati ai tifosi già abbonati alla serie A il traguardo possibile è quello dei 14-15mila abbonati per le tre gare del Mapei Stadium.

TRASFERTA A LIVERPOOL, BIGLIETTI IN VENDITA DALLE 9
Sempre mercoledì mattina, questa volta dalle 9, saranno acquistabili i pacchetti per Everton-Atalanta del 23 novembre: l’accoppiata viaggio-biglietto si potrà prendere online (attraverso il sito www.ovetviaggi.it) o all’agenzia Ovet, partner dell’Atalanta per questa avventura europea.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.