BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Test o no? Noi studenti in sospeso dopo l’abolizione del numero chiuso in Statale

Il Tar del Lazio boccia il numero chiuso alle facoltà umanistiche dell'Università Statale di Milano. Ma, a venti giorni dall’inizio dell’ università, i dubbi sono ancora tanti.

A pochi giorni dall’inizio dei test d’ammissione per le facoltá umanistiche, per la prima volta a numero chiuso, la Statale di Milano decide di sospendere le prove.

Già lo scorso maggio, ancora senza alcuna certezza, il Senato accademico aveva votato per l’introduzione del numero programmato, ottenendolo. La decisione era stata presa per fronteggiare la sproporzione tra studenti e docenti siccome un eccessivo numero di matricole e uno scarso numero di docenti avrebbe potuto portare alla chiusura di un corso di laurea.

Subito gli studenti accompagnati da alcuni docenti avevano iniziato a protestare contro questa decisione definita autoritaria. A luglio nessuno si arrende: l’associazione studentesca Udu fa ricorso.
Silenzio per un mese. Le future matricole ormai avevano la testa bassa: i posti disponibili per ogni dipartimento oscillavano tra i 400 e i 500 e pensare ad un piano B era diventato fondamentale.

A settembre il verdetto: chi se lo aspettava? Ancora con l’ AlphaTest in mano, arriva la buona novella: “Il Tar del Lazio boccia il numero chiuso alle facoltá umanistiche alla Statale.”

Poche ore prima avevo deciso di farmi del male andando a controllare quante persone avessero deciso di affrontare il test di Lettere: il numero delle presunte matricole sfiorava le 4 cifre e io sfioravo i 120 battiti. L’effettivo annullamento del test quindi è stato una buona novella, ma analizzando la questione più da vicino la mia potrebbe essere solo apparente felicità.

Nel pomeriggio arriva un’ e-mail che in grassetto riporta: “Non dovrá pertanto presentarsi alla prova di ammissione.” E mi avvisa di consultare il sito nei giorni seguenti.

A venti giorni dall’inizio dell’ università e dalle poche informazioni che arrivano c’è solo caos e miei dubbi sono ancora tanti: e il test di autovalutazione? Le 900 matricole? Starò ancora per molto in balia di una certezza?

Lunedì avrebbero dovuto iniziare i test ma a Milano, ma non siamo andati: siamo studenti in sospeso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.