BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pognano, corpo carbonizzato in una Panda: è giallo, aperte tutte le ipotesi fotogallery video

Al momento sembra prevalere la pista del tragico gesto, ma le indagini proseguono

Non è ancora chiaro cosa sia successo nella notte tra domenica 3 e lunedì 4 settembre a Pognano, dove all’interno di una Fiat Panda in fiamme è stato ritrovato un corpo carbonizzato.

Pognano, cadavere in auto carbonizzata

Dopo i confronti del dna, nel pomeriggio di lunedì è stata scoperta l’identità della vittima: si tratta di F.L, 41enne di Val Brembilla, incensurato, al quale era intestata l’auto.

La vettura, rinvenuta lungo una strada sterrata che incrocia la Provinciale 127, è stata notata mentre stava bruciando da alcuni passanti che hanno lanciato l’allarme: erano le due. Sul posto sono giunte un paio di squadre di vigili del fuoco da Treviglio, che dopo aver domato le fiamme si sono accorti del cadavere all’interno, seduto al posto del guidatore.

Sono così intervenuti anche i carabinieri di Treviglio che, coordinati dal pubblico ministero Raffaella Latorraca, stanno indagando per cercare di capire come siano andate le cose. Al momento non si esclude alcuna ipotesi: da quella dell’omicidio, per ragioni che al momento paiono oscure, a quella del suicidio, con un tragico gesto per cause misteriose. È proprio quest’ultima la pista più accreditata.

La vittima lavorava come operaio in un’azienda della sua zona e viveva con la madre 80enne. Pare che il figlio le avesse detto che domenica sera usciva a cena, proprio a Pognano. Da quel momento non si hanno sue notizie, fino al ritrovamento dell’auto.

Lungo la stradina del rogo non stati rinvenuti elementi che facciano pensare a un agguato. Al momento inoltre non risulta che la vittima avesse contrasti con qualcuno.

Sul cadavere è stata disposta l’autopsia, che sarà effettuata nei prossimi giorni all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo dal medico legale Yao Chen dell’Università di Pavia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.