BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gina Lollobrigida svela: “Manzù si prese una cotta per me”

Una passione condivisa, quella per la scultura, e un amore non ricambiato. Gina Lollobrigida in un'intervista al Corriere della Sera confida la sua grande passione per la scultura.

Una passione condivisa, quella per la scultura, e un amore non ricambiato. Gina Lollobrigida in un’intervista al Corriere della Sera confida la sua grande passione per la scultura e un inedito amore, non corrisposto, con Giacomo Manzù, bergamasco e tra i giganti dell’arte del Novecento. L’articolo è dedicato all’attrice novantenne che è madrina della campagna per Pietrasanta (in Toscana) Città Italiana della cultura 2020.

“Posai per un busto di Giacomo Manzù e vederlo all’opera mi incantò. Era il 1958, scolpii la testa di mio figlio Milko jr, gli piacque e non smisi più”.

Dove finì il busto di Manzù?
“Lo distrusse per dispetto, prima di finirlo. Non avevo tempo tempo per posare, mancavano le mani e non volle copiarle dalla foto: si era preso una cotta”.

Un peccato.
“Anni dopo, mi fece una statua che ho in giardino. La finì, si sedette a guardarla e poi non mi riconobbe più. La sua mente iniziò a svanire quel giorno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.