BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Spinazzola resta all’Atalanta, nessun botto finale dal calciomercato

Non è arrivato quell'attaccante che molti tifosi si aspettavano dopo le prime uscite e la scarsa vena realizzativa di Petagna

Alla fine è rimasto all’Atalanta Leonardo Spinazzola. La società nerazzurra ha chiuso il mercato senza nessun botto ma con la conferma della permanenza a Bergamo dell’esterno in prestito dalla Juventus.

Negli ultimi giorni si era parlato proprio di un trasferimento in anticipo sull’accordo (che prevede il passaggio nella prossima stagione) con la squadra bianconera. Una mossa caldeggiata dallo stesso giocatore e dal suo agente. Ma niente di fatto, Spinazzola è rimasto alla corte di Gasperini dove, si spera, possa ripetere l’ottimo rendimento del campionato scorso.

Per il resto l’Atalanta ha chiuso il mercato senza colpi di scena. Senza, quindi, quell’attaccante che molti tifosi si aspettavano dopo le prime uscite e la scarsa vena realizzativa di Petagna e compagni. Toccherà al Gasp trovare, in casa, la soluzione che garantisca un buon numero di reti.

Nell’ultimo giorno di trattative è arrivato invece Rodrigo Guth, promettente difensore brasiliano classe 2000, acquistato a titolo definitivo dal Coritiba.

Guth è un difensore centrale dotato di una buona struttura fisica e di un notevole stacco aereo che lo rende pericoloso anche sui calci piazzati. Con la selezione brasiliana lo scorso marzo ha vinto il Sudamericano U17 che si è disputato in Cile.

È stato poi ufficializzato il passaggio a titolo definitivo di Alessandro Bastoni, promettente difensore classe 1999 cresciuto nel vivaio di Zingonia, all’Inter. Dieci milioni di euro subito al club bergamasco, più altri dieci che potrebbero finire nelle casse orobiche legati ai bonus.

L’Inter ha depositato in Lega il contratto del giocatore, ma lo lascerà a Bergamo per due anni il difensore. Un’operazione simile a quella fatta tra l’Atalanta e la Juventus per il passaggio in bianconero di Mattia Caldara, ufficializzato nel gennaio scorso ma “effettivo” solo dal giugno del 2018.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.