BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Impresa Percassi, esordio di successo in Borsa con un minibond da 10 milioni

Una prima tranche del prestito, del valore di cinque milioni, è stata interamente sottoscritta da investitori istituzionali, con la possibilità di fare altrettanto nel mese di settembre.

Con un minibond da 10 milioni di euro l’Impresa Percassi ha fatto il suo esordio giovedì 31 agosto sul segmento ExtraMot Pro di Borsa Italiana: un debutto di successo per la società di costruzioni del Gruppo Immobiliare guidato dall’imprenditore bergamasco Francesco Percassi che ha chiuso il 2016 con un fatturato di 34 milioni e punta i 60 per il 2017. 

Il titolo obbligazionario, con scadenza 2022 e un tasso fisso nominale del 6,25%, ha una struttura amortizing e la società, nel documento di ammissione, spiega come i fondi derivanti dall’emissione saranno “utilizzati dall’emittente per realizzare nuovi investimenti in linea con gli obiettivi strategici che l’emittente si è prefissata per i prossimi anni e finanziare lo sviluppo e la crescita dell’attività della società, anche attraverso eventuali aggregazioni, sinergie, partnership o crescita per linee esterne”. 

Dopo la trasformazione in Spa, un nuovo salto per una società che annovera tra i suoi committenti nomi del calibro di Nexity (multinazionale francese per la quale sta ultimando il complesso residenziale Porta Volta Home a Milano), Kryalos, Greenlogis, Kilometro Rosso, Università Bocconi, Siemens, Generali Italia e Ubi Banca: una prima tranche del prestito, del valore di cinque milioni, è stata interamente sottoscritta da investitori istituzionali, con la possibilità di fare altrettanto nel mese di settembre.

“Siamo molto soddisfatti della scelta di intraprendere un nuovo percorso culturale e strategico volto all’apertura al mercato e finalizzato a perseguire un’attenta strategia di diversificazione delle fonti di finanziamento – ha spiegato il presidente Francesco Percassi – . La fiducia ricevuta anche dal mercato degli investitori qualificati contribuirà a supportare la nostra realtà impegnata in un percorso di sviluppo, differenziazione e crescita aziendale nel settore di riferimento. Dopo anni di cambiamenti e investimenti in struttura organizzativa, che si sta progressivamente rafforzando in termini di organico e di competenze manageriali, ci apprestiamo ad implementare un nuovo piano industriale forti di un rilevante portafoglio lavori con committenti di primario standing”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.