BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Molte fedi” scalda i motori della decima edizione: tra gli ospiti Daniel Pennac ed Emma Bonino

Scalda i motori la nuova edizione di "Molte fedi sotto lo stesso cielo". La rassegna culturale delle Acli provinciali di Bergamo, che quest'anno festeggia i dieci anni, tra gli ospiti vede lo scrittore Daniel Pennac e l'ex ministro degli esteri Emma Bonino.

Scalda i motori la nuova edizione di “Molte fedi sotto lo stesso cielo”. La rassegna culturale delle Acli provinciali di Bergamo, che quest’anno festeggia i dieci anni, come sempre proporrà tante occasioni per riflettere e confrontarsi sul mondo plurale odierno.
L’importante traguardo verrà celebrato domenica 10 settembre alle 19 a Torre de’ Roveri, in villa Frizzoni, con una festa di convivialità e ascolto in una cornice di bellezza, con cui verrà inaugurata l’edizione 2017 (ingresso a 20 euro fino a esaurimento posti, prenotazione obbligatoria). In cucina ci saranno i volontari dell’Operazione Mato Grosso e il ricavato sarà devoluto al progetto di costruzione di una mensa per i poveri a Chimbote in Perù.

Da lunedì 11 settembre a inizio 2018 verrà proposto un ricco programma di incontri e dialoghi con personalità della cultura, dell’arte, della politica e delle religioni, ma anche concerti, spettacoli, visite guidate, letture, percorsi di formazione per i giovani e per le scuole, seminari di approfondimento e momenti di preghiera con le diverse comunità religiose presenti a Bergamo.
Tra gli ospiti di quest’anno spicca lo scrittore Daniel Pennac (lunedì 11 settembre alle 20.45 alla basilica di Santa Maria Maggiore a Bergamo Alta), protagonista di una riflessione sul tema “Loro sono noi”, concentrandosi su come il silenzio di fronte a chi soffre diventi assordante quando a chiedere aiuto sono migliaia e migliaia di persone.

Due giorni dopo, mercoledì 13 settembre alle 18 al cinema Conca Verde di Bergamo sarà la volta di Emma Bonino. L’ex commissario europeo ed ex ministro degli esteri, impegnata in numerose battaglie sui diritti civili, interverrà sul tema dell’ospitalità, che non può essere affrontato fuori da un profondo dibattito culturale nel nostro Paese e interpella la politica in nome dell’integrazione e convivenza. Prima dell’incontro, dalle 16 alle 18 si svolgerà la raccolta firme per “Ero straniero -L’umanità che fa bene”, campagna culturale e legge di iniziativa popolare per superare la legge Bossi-Fini e vincere la sfida dell’immigrazione puntando su accoglienza, lavoro e inclusione, promossa da molte associazioni tra le quali Acli, Arci, Radicali italiani, Caritas e Fondazione Migrantes.

Tra i numerosi ospiti, poi, da annotare lo scrittore Abraham Yehoshua, con traduzione di Paolo Noseda (venerdì 15 settembre alle 20.45 alla basilica di Santa Maria Maggiore), il diplomatico Staffan De Mistura e il vicepresidente dell’Istituto per gli studi di politica internazionale – Ispi Paolo Magri (“Siria: una guerra mediatica, una pace difficile”, martedì 24 ottobre alle 20.45 all’aula magna dell’università degli Studi di Bergamo – ex chiesa di Sant’Agostino in Città Alta), lo scrittore Luis Sepulveda in dialogo con il docente universitario Marco Marzano (“La fine della storia”, venerdì 1° dicembre alle 20.45 al cinema Conca Verde) e la giornalista Milena Gabanelli (“Fame di conoscenza, passione per l’uomo – Omaggio a Giorgio Fornoni”, sabato 4 novembre alle 10 all’auditorium Lab80). Inoltre, in cartellone ci sono la lettura de “Il bambino di Noè” di Éric-Emmanuel Schmit, a cura dell’attrice Laura Curino (venerdì 29 settembre alle 21 alla chiesa del Pozzo bianco), don Luigi Ciotti, fondatore del gruppo Abele e di Libera (“Don Milani – L’obbedienza non è più una virtù”, lunedì 13 novembre alle 20.30 all’auditorium Sala Gamma di Torre Boldone), la presidente della commissione antimafia Rosy Bindi (“Tina Anselmi – Madre della democrazia”, lunedì 4 dicembre alle 20.30 all’auditorium Sala Gamma di Torre Boldone).
Martedì 28 novembre, invece, alle 20.45 al tempio votivo della parrocchia di Santa Lucia a Bergamo si terrà un incontro con il giornalista Ezio Mauro, ex direttore de La Repubblica , e il teologo Antonio Spadaro dal titolo “Quattro anni da Papa – Cuore e vangelo: la rivoluzione Bergoglio”.

lella costa

Non mancano, inoltre, alcuni ritorni come quelli dell’attrice Lella Costa, che proporrà una lettura di “Lettera ai giudici” di Don Lorenzo Milani (lunedì 25 settembre alle 20.45 al cortile del palazzo della Provincia di Bergamo) e parteciperà a un incontro con Carlo Petrini, fondatore di Slow Food (sabato 14 ottobre alle 16 alla chiesa di San Giorgio ad Almenno San Salvatore), lo psicoanalista Massimo Recalcati (martedì 19 settembre alle 20.45 all’aula magna dell’università degli Studi di Bergamo – ex chiesa di Sant’Agostino in Città Alta), il cardinal Gianfranco Ravasi (venerdì 22 settembre alle 20.45 alla chiesa dei santi Bartolomeo e Stefano a Bergamo), il fondatore della comunità di Bose, Enzo Bianchi (martedì 21 novembre alle 20.45 alla chiesa di Paderno a Seriate) e il giornalista Gad Lerner, che dialogherà con il presidente dell’Inps Tito Boeri (“Per un patto tra generazioni”, lunedì 9 ottobre alle 20.45 alla basilica di Santa Maria Maggiore). Sempre di stretta attualità il dialogo “La sfida del presente – ponti non muri”, con don Giovanni Nicolini e il giornalista Ferruccio De Bortoli (martedì 3 ottobre alle 20.45 alla basilica di Santa Maria Maggiore).

Verranno riproposti anche i dialoghi sull’Europa, che prenderanno il via venerdì 6 ottobre alle 20.45 all’auditorium del liceo Mascheroni di Bergamo con l’ex presidente del consiglio Enrico Letta e monsignor Franco Giulio Brambilla teologo e Vescovo di Novara. Mercoledì 6 novembre, sempre all’auditorium, invece, l’amministratore delegato di Ipsos Italia Nando Pagnoncelli dialogherà con il giornalista Federico Fubini sul tema “Opinioni e media intorno all’Europa.

Noa

Per quanto riguarda i concerti, da segnalare Noa lunedì 6 novembre alle 21 al teatro Creberg, mentre domenica 17 settembre la matinée musicale alle 5.30 al monastero di Astino con Michele Gazich (voce, violino, viola e pianoforte), Marco Lambeti (chitarra, bouzouki e seconda voce) e Francesca Rossi (violoncello e seconda voce).

Da venerdì 20 ottobre alle 17 a sabato 21 ottobre alle 11.30 in diversi luoghi della città si terrà una lettura continua itinerante dei libri profetici.

Tema filo conduttore di questa edizione sarà “Beati i costruttori, per una grammatica della generatività”, con cui gli organizzatori invitano a riflettere sullo “spirito di costruzione” di chi, con tenacia ogni giorno costruisce tessendo dove i legami si sono sfilati, prendendosi cura della propria comunità in un tempo segnato da “solchi che dividono, paure e insicurezza che bloccano, atteggiamenti di chiusura ci rendono insensibili nei confronti del prossimo, sfiduciati nei confronti del futuro”.
L’iniziativa, patrocinata della Cattedra Unesco sul pluralismo religioso e la pace, dall’Università di Bergamo, della Provincia e del Comune di Bergamo, è organizzata in collaborazione con l’Ufficio scolastico territoriale di Bergamo e con molti gruppi e associazioni del territorio.

Per avere ulteriori informazioni, consultare il programma dettagliato e prenotarsi agli eventi (con prenotazione obbligatoria) accedere al sito internet www.moiltefedi.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.