BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Safari” di Seidl apre la stagione del grande cinema Lab 80

Da martedì 5 settembre ripartono le proiezioni all'Auditorium

È con l’apprezzatissimo film Safari di Ulrich Seidl, provocatorio regista austriaco, che Lab 80 dà il via alla sua nuova stagione cinematografica: martedì 5 settembre riapre l’Auditorium di piazza Libertà e ricominciano le proiezioni in sala che faranno compagnia al pubblico bergamasco fino alla prossima primavera con prime visioni, grandi classici, rassegne, proiezioni-evento e presentazioni con gli autori.

Safari, che martedì 5 è in programma alle 21, è stato presentato al Festival di Venezia dell’anno scorso facendo applaudire e discutere, come Ulrich Seidl è abituato a fare, e nelle sale italiane è uscito nei giorni scorsi distribuito proprio da Lab 80. Safari è stato girato in SudAfrica, al seguito dei turisti europei che passano le loro vacanze uccidendo grandi mammiferi: zebre, gnu, giraffe. Il regista ha seguito le battute di caccia, osservando e registrando momenti di attesa e momenti di azione, e ha fatto parlare i protagonisti, che hanno raccontato la loro passione per la caccia conducendo Seidl a proporre una sorta di riflessione sul desiderio umano di uccidere. Safari è un film senza censure, che disegna un ritratto lucido e duro, a tratti irrealmente buffo, senza fare sconti.

Insieme a Safari, da mercoledì 6 settembre, viene proiettata anche la versione restaurata in 4K di Eraserhead, incredibile e visionario film di David Lynch del 1977, che fa parte del ciclo “Il cinema ritrovato. Al cinema” della Cineteca di Bologna.

I due film si alternano nelle proiezioni, ecco i dettagli: Safari viene proiettato martedì 5 alle 21, giovedì 7 alle 21, venerdì 8 alle 21, sabato 9 alle 19, domenica 10 alle 21 e lunedì 11 alle 21; Eraserhead mercoledì 6 alle 21, sabato 9 alle 21 e domenica 10 alle 19.
Martedì 12, alle 21, la serata è dedicata a Walk With Me di Marc Francis e Max Pugh, con voce narrante di Benedict Cumberbutch: un film che proprio il 12 settembre esce in Italia ed è dedicato alla Mindfulness, una forma di meditazione buddista, di cui lo stesso giorno si celebra la giornata mondiale.
Le proiezioni proseguiranno poi per tutta la stagione 2016/2017, il calendario sempre aggiornato si trova su www.lab80.it/programmazione.

E con la riapertura dell’Auditorium, riparte anche il tesseramento 2017/2018: già all’arena estiva Esterno Notte di via Tasso, fino a domenica 3 settembre, è possibile acquistare la nuova tessera e diventare soci di Lab 80, l’associazione cinematografica più longeva d’Italia.
Da ricordare che la tessera è elettronica, dura un anno a partire dal momento dell’iscrizione e dà ai soci la possibilità di prenotare il biglietto on line, perciò di accedere direttamente in sala senza passare dalla biglietteria.
I soci potranno accedere alle proiezioni singole e a tutte le altre iniziative di Lab 80 usufruendo di sconti significativi e potranno acquistare carnet da 5 ingressi per 16 euro. Sono previsti sconti anche presso i numerosi partner di Lab 80, tra cui Bergamo Film Meeting, Cinema Capitol e San Marco, Libreria Palomar, Teatro Donizetti, Festival Danza Estate, Ristorante da Mimmo e Ciclostazione 42 (l’elenco completo dei partner e i dettagli sugli sconti che vengono applicati si trova su www.lab80.it/tesseramento).

Esistono tre tipi di tessera: Socio Lab 80 al costo di 15 euro, Socio Under 25 al costo di 8 euro, Socio Sostenitore a partire da 30 euro.
La tessera si può sottoscrivere presso Esterno Notte fino a domenica 3 settembre, in Auditorium a partire da martedì 5, prima delle proiezioni, e on line all’indirizzo www.lab80.it/tesseramento (una volta effettuata l’iscrizione è però necessario ritirare la propria tessera all’ingresso in occasione delle proiezioni).

Info per il pubblico: www.lab80.it, 035.342239

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.