BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I castelli della Bergamasca aperti ai visitatori: torna l’evento dei “borghi medievali” fotogallery

Domenica 3 settembre, domenica 1 ottobre e domenica 5 novembre 13 luoghi storici della provincia di Bergamo e 4 delle province di Milano e Cremona aprono le porte ai visitatori

Presentata a Pandino la sessione autunnale dell’evento “Castelli, palazzi e borghi medievali” della media pianura lombarda. Molte le novità tra cui l’allargamento dell’iniziativa alle vicine province di Cremona e Milano.

Eventi a Bergamo e provincia

Saranno in totale 17 i luoghi visitabili nella tornata autunnale dell’evento, giunto ormai al quarto anno di vita, che punta a far conoscere e scoprire le bellezze e i luoghi storici della zona della media pianura lombarda.

Rispetto alla precedente sessione primaverile si sono aggiunti ben quattro elementi, di cui tre provenienti dalle provincie di Cremona – Pandino e Soncino – e uno da Milano – Trezzo sull’Adda – mentre la quarta new entry sarà quella del castello di Lurano gestito dall’associazione Giovanni Secco Suardo.

Nato da un’intuizione dello IAT-Pro Loco di Martinengo, questo progetto col tempo ha ricevuto sempre più consensi tanto da raggiungere, nell’ultima programmazione avvenuta nel periodo di Pasqua 2017, la cifra di oltre 13mila visitatori paganti – a cui vanno sommati bambini ed anziani over 65 che godono di ingresso gratuito in gran parte delle visite -.

“La novità di questi tre nuovi castelli ci porta a diventare un circuito sovraprovinciale – spiega Diego Moratti, vicepresidente della Pro Loco di Martinengo e tra i promotori dell’iniziativa – uniamo quindi anche l’area cremasca e milanese e questo viene fatto perché ormai il nostro è diventato un circuito di un certo livello, con un pubblico che viene sempre da più lontano e non solo dalla Lombardia.”

Diverse le iniziative correlate all’apertura di questi luoghi storici, che verranno allestite in concomitanza con le aperture legate all’evento – che si svolgerà in contemporanea nelle giornate di domenica 3 settembre, domenica 1 ottobre e domenica 5 novembre – con manifestazioni destinate ai turisti in modo da garantire un’esperienza unica a chi visiterà gli edifici e i borghi storici. Si parte cosi dagli aperitivi a tema di Cologno al Serio passando per la prova degli abiti medievali a Malpaga arrivando ai laboratori creativi per bambini allestiti nel castello di Pandino e alle installazioni multimediali all’interno del castello di Pagazzano.

Per tutti gli abitanti di Bergamo, ma non solo, sarà inoltre presente il servizio di tour via autobus già sperimentato nelle scorse edizioni: al costo di 50 euro sarà possibile visitare due edifici storici aderenti all’iniziativa e gustare un’ottimo pranzo in un ristorante tipico della zona.

“Quello di Pandino è il castello visconteo meglio conservato d’Italia, con oltre 5mila metri quadri di affreschi – spiega Maria Luise Polig, sindaco della cittadina cremonese che ha ospitato la conferenza stampa di presentazione dell’evento – entrare nel circuito dei nostri amici bergamaschi ha significato ampliare la nostra visibilità, offrendo la nostra bellissima area anche a un pubblico al di fuori della Provincia di Cremona.”

Per qualsiasi informazione in merito consultare il sito o la pagina Facebook dello Iat-Pro Loco di Martinengo o contattare il numero 0363-988336 o scrivere all’indirizzo di posta elettronica: info@bassabergamascaorientale.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.