BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La fontana diventa “piscina del popolo”, e ci si tuffa la polemica

L’immagine pubblicata sul web dall’ex sindaco Claudio Armati ha scatenato il dibattito. L'ex consigliere provinciale di Forza Italia Matteo Oriani: "Chi oggi propone una piscina comunale quando era sindaco non la volle, preferendo realizzare un Bocciodromo ora chiuso"

“A Ponteranica, nell’attesa di una vera piscina comunale, ci si accontenta così”. Così come ritrae una foto scattata al parco delle scuole medie del paese, nella quale si possono vedere alcuni bambini intenti a fare il bagno nella fontana.  L’immagine è stata pubblicata sul web dall’ex sindaco Claudio Armati. E, tra il serio e il faceto, non ha mancato di scatenare il dibattito (leggi qui): “Anni fa ci avevamo pensato ed elaborato un primo progetto – ha commentato Armati -. Penso che si potrebbe fare considerato che vi è una potenziale utenza, compreso una vasta area di Bergamo, in grado di garantire l’equilibrio economico della gestione”.

Ma le repliche non sono tardate ad arrivare: “Fa sorridere sapere che chi oggi propone una piscina comunale quando era sindaco non la volle dicendo che era inutile, preferendo realizzare un Bocciodromo ora chiuso – scrive Matteo Oriani, ex consigliere provinciale di Forza Italia residente a Ponteranica -. Armati nel suo ultimo mandato da sindaco preferì realizzare, a scomputo degli oneri di urbanizzazione dell’intervento immobiliare ex icam, il bocciodromo. In quegli anni il paese aveva bisogno di una nuova palestra, necessità ancora esistente e in seconda istanza poteva avere senso una piscina comunale, ma Armati rifiutò le proposte delle opposizioni preferendo l’inutile e ora inutilizzato bocciodromo. Oggi – prosegue Oriani – propone la piscina, dimenticando che in questi 15 anni, la vicina Almè ha riqualificato in maniera significativa i suoi impianti, diventando punto di riferimento della zona. Armati sostiene che vi sia un bacino sufficiente, dimentica che per recuperare l’investimento di una piscina e la sua gestione serve un bacino di almeno 50.000 abitanti. Con le piscine di Bergamo (Italcementi), quelle private del Tennis Club di via Ruggeri da Stabello e della palestra Sport Più di via Baioni e le piscine riqualificate e nuove di Almè, il bacino di Ponteranica è saturo”.

LA REPLICA DI ARMATI
“Ho letto quanto scritto da Matteo Oriani sulla ipotesi di realizzare la piscina e le critiche sul bocciodromo – scrive Claudio Armati -. Vorrei precisare che il bocciodromo, che avrebbe dovuto funzionare prevalentemente come centro polifunzionale per anziani con due campi di bocce, sale per tombola, giochi di carte ed altro, è stato realizzato negli anni 2002-2005. Il progetto era stato vincitore di un concorso pubblico, cosa rara a quei tempi nei piccoli comuni, vinto dall’architetto Edoardo Milesi. Questo centro polifunzionale era stato inserito al primo posto nel programma delle opere pubbliche contenuto nel programma elettorale del 1990-1995-1999 premiato da oltre il 65% dei votanti.
Va ricordato che la società bocciofila di Ponteranica era una delle più antiche e blasonate della bergamasca: oltre quattrocento cittadini mi avevano inviato una petizione per la costruzione di un nuovo bocciodromo: quello della Cooperativa Arcipelago costruito nei primi anni sessanta era ormai al limite della praticabilità. Per inciso il programma presentato nel 1999 dal candidato sindaco Giovanni Oriani, padre di Matteo, aveva ottenuto poco più del 16% dei voti. Infine per realizzare il bocciodromo dal costo di 805 mila euro al netto dell’IVA per la sola costruzione, l’amministrazione ha utilizzato solo 153 mila euro degli oneri di urbanizzazione secondaria derivanti dal piano di recupero ICAM. Il resto, così come parte dell’area del complesso, è stato a carico dell’esecutore del piano di recupero in base alla convenzione molto positiva nei riguardi dell’amministrazione. Da ultimo una precisazione: la superficie coperta del Bopo è di circa 440 metri di cui 270 occupati dall’area bocce”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.