BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Avvocati e professionisti: ora devono inviare ai clienti il preventivo dettagliato

Scatta infatti, da martedì 29 agosto 2017 l’obbligo di preventivo per i professionisti, che dovrà essere scritto e dovrà contenere non soltanto l’importo del compenso per la prestazione professionale.

Una buona notizia per chi ha bisogno delle prestazioni di qualche professionista, per esempio un avvocato.

Scatta infatti, da martedì 29 agosto 2017 l’obbligo di preventivo per i professionisti, che dovrà essere scritto e dovrà contenere non soltanto l’importo del compenso per la prestazione professionale. Come spiega il sito Informazione fiscale.

Il preventivo professionisti, reso obbligatorio dopo l’approvazione del DdL Concorrenza 2017, dovrà essere esclusivamente in forma scritta, anche in formato digitale, e dovrà fornire al cliente tutte le informazioni necessarie sulle spese da sostenere per la prestazione professionale, con l’indicazione del dettaglio di tutti gli oneri collegati al compenso.

Il DdL Concorrenza ha modificato quanto previsto dall’art. 9 del decreto n. 1/2012, nel quale il preventivo per le prestazione fornite da professionisti era stato introdotto ma non sempre per obbligo. Dal 29 agosto 2017, invece, sarà obbligatorio fornire ai propri clienti, in forma scritta o digitale, non soltanto il compenso ma tutte le voci di costo e le informazioni relative alle proprie competenze professionali.

Ecco, nel dettaglio, quali sono le informazioni che dovrà contenere il preventivo professionisti obbligatorio.

In ogni preventivo i professionisti dovranno fornire ai propri clienti le seguenti informazioni:

titoli professionali e specializzazioni di modo da assicurare la trasparenza delle informazioni nei confronti dell’utenza;
dati dell’assicurazione in caso di danni provocati dal professionista nell’esercizio delle proprie funzioni.
Come determinare il compenso del professionista da indicare nel preventivo

Il compenso che i professionisti dovranno indicare nel preventivo dovrà essere pattuito con il cliente e non soltanto concordato in via informale.

Il tutto dovrà essere debitamente scritto e commisurato alla prestazione professionale svolta e pattuito precedentemente allo svolgimento, anche in caso di mancata richiesta da parte del cliente.

Ancor più nel dettaglio, inoltre, il DdL Concorrenza dispone che tutti i preventivi redatti a decorrere dal 29 agosto 2017 dovranno essere commisurati alla difficoltà dell’incarico e pattuito per ogni voce di costo.

Il preventivo elencherà nel dettaglio spese, oneri e contributi collegati alla prestazione del professionista che, in linea di massima, dovranno essere sostenuti e addebitati al cliente per tutto il periodo di consulenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.