BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nubifragio giugno 2016: nuova procedura per richiedere i danni, quella precedente non è valida

Regione Lombardia ha avviato una procedura differente: le segnalazioni per le richieste di risarcimento dovranno essere effettuate direttamente dai cittadini, e le segnalazioni verranno prese in carico dal Comune di Bergamo e inoltrate alla Regione

Il Comune di Bergamo annuncia che è attiva la procedura telematica per richiedere il rimborso per i danni subiti durante il nubifragio del 26 giugno 2016. La nuova procedura, voluta da Regione Lombardia, sostituisce ogni altra precedentemente fatta.

In seguito agli eventi metereologici accaduti il 26 giugno 2016 il Comune di Bergamo ha richiesto a Regione Lombardia il riconoscimento dello stato di calamità naturale; la Regione ha inoltrato al Governo la richiesta di dichiarazione di stato di emergenza nazionale. Il 24 maggio 2017 il Consiglio dei Ministri ha deliberato la dichiarazione dello stato di emergenza, provvedendo allo stanziamento di 3milioni e 100mila euro per l’attuazione dei primi interventi finalizzati al superamento della situazione emergenziale.

Il mese scorso Regione Lombardia ha comunicato ai Comuni interessati le procedure vigenti per provvedere alla ricognizione dei fabbisogni relativi al patrimonio pubblico, privato e alle attività economiche e produttive interessati dagli eventi calamitosi. Pertanto, il Comune di Bergamo ha avviato ricognizione relativa ai fabbisogni necessari per il ripristino delle strutture ed infrastrutture danneggiate, nonché dei danni subiti dalle attività economiche.

Diversamente da quanto precedentemente detto, Regione Lombardia ha avviato una procedura differente: le segnalazioni per le richieste di risarcimento dovranno essere effettuate direttamente dai cittadini, e le segnalazioni verranno prese in carico dal Comune di Bergamo e inoltrate alla Regione.

La segnalazione va effettuata entro lunedì 4 settembre autenticandosi al link http://webmail2.comune.bg.it/pratiche/sportello/sportello.nsf/tuttopercodice/ISTRGEN, e compilando la scheda appropriata:

· patrimonio pubblico – scheda A: http://webmail2.comune.bergamo.it/pratiche/sportello/sportello.nsf/tuttopercodice/ISRIFRPPSA
· patrimonio edilizio privato – scheda B: http://webmail2.comune.bergamo.it/pratiche/sportello/sportello.nsf/tuttopercodice/ISRIFARPEPSB

· attività economiche e produttive – scheda C: http://webmail2.comune.bergamo.it/pratiche/sportello/sportello.nsf/tuttopercodice/ISRIDAATECPRSC

Ogni altra segnalazione, predisposta con modulistica differente da quella sopraindicata e/o già inoltrata al Comune di Bergamo, non è da considerarsi valida.
Per maggiori informazioni: http://bit.ly/2va0Xu0

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.