BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Calcinate, non accetta separazione e picchia l’ex: arrestato per tentato omicidio

È finito in carcere con l’accusa di tentato omicidio G.B.S, il 35enne che sabato sera in un appartamento a Calcinate avrebbe aggredito l'ex convivente di 26 anni

È finito in carcere con l’accusa di tentato omicidio G.B.S, il 35enne che sabato sera in un appartamento a Calcinate avrebbe aggredito l’ex convivente di 26 anni, ora ricoverata  in prognosi riservata all’ospedale Bolognini di Seriate con una frattura al setto nasale e un trauma cranico.

La lite tra la coppia ha avuto luogo all’interno dell’abitazione in via Ogliense, nel paese della Bassa, in cui la coppia, di origine indiana, viveva insieme fino a qualche settimana fa.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della locale stazione, l’uomo nella serata di sabato 19 agosto si sarebbe recato a casa per recuperare alcuni suoi vestiti, rimasti nell’armadio dopo che i due si erano separati. Una separazione che, stando alla versione fornita alle forze dell’ordine dall’arrestato, sarebbe avvenuta in una città dell’India, dove sarebbe anche stato celebrato il matrimonio.

G.B.S., però, sperava anche di chiarire la situazione con l’ex e magari ricucire il rapporto con lei. Ma di fronte all’ennesimo rifiuto la situazione ben presto degenera e l’indiano le avrebbe rifilato alcuni pugni e qualche spintone. Sotto gli occhi di quattro connazionali, amici della donna, che provano a sedare gli animi tra gli ex coniugi.

Dopo l’aggressione l’ex marito raggiunge la vicina caserma dei carabinieri per denunciare una presunta aggressione subita, probabilmente per dissimulare quanto accaduto. Ma il suo racconto non convince i militari, che decidono di recarsi nell’abitazione per sentire anche la sua versione dei fatti della donna.

Quando entrano in casa, scoprono alcune macchie di sangue sospette sul pavimento, in uno stanzino che funge da disimpegno. Ma non è tutto, sul letto trovano anche la 26enne, con i vestiti strappati, dolorante e sanguinante. Sono i segni della colluttazione avuta con il marito.

I carabinieri allertano così il 118: sul posto arriva un’ambulanza che provvede a trasportare la 26enne ferita all’ospedale di Seriate. Per l’ex marito scattano le manette per tentato omicidio.

Martedì mattina il 35enne, difeso dall’avvocato Luca Barcellini, verrà interrogato dal gip per la convalida dell’arresto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.