BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Coltivava marijuana “bio”, arrestato 34enne

I militari del Nucleo di Polizia Tributaria e della Compagnia di Lodi hanno tratto in arresto un giovane milanese di 34 anni S.L., che nella sua abitazione di Caselle Lurani, in provincia di Lodi, aveva allestito una vera e propria coltivazione di marijuana “bio” di diverse tipologie e qualità.

I militari del Nucleo di Polizia Tributaria e della Compagnia di Lodi hanno tratto in arresto un giovane milanese di 34 anni S.L., che nella sua abitazione di Caselle Lurani, in provincia di Lodi, aveva allestito una vera e propria coltivazione di marijuana “bio” di diverse tipologie e qualità.

L’attività è nata da una segnalazione al numero di Pubblica Utilità 117; immediatamente è partita l’attività di indagine che ha permesso di rinvenire nel giardino dell’abitazione dell’arrestato numerose piante di marijuana e, all’interno del box, di pertinenza della stessa abitazione, una vera e propria serra nella quale coltivava ulteriori piantine di stupefacente. All’interno dell’abitazione, inoltre, i militari hanno rinvenuto circa 100 grammi di stupefacente in essicazione diviso per qualità, un bilancino di precisione e altro materiale utilizzato per la coltivazione ed il successivo spaccio. All’esito dell’attività di perquisizione, il trentaquattrenne veniva tratto in arresto e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Il Pubblico Ministero di turno richiedeva la convalida innanzi al Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lodi, che convalidava l’arresto e sottoponeva il giovane milanese alla misura cautelare di obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.