BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Italbasket: la vittoria italiana contro la Finlandia

A dieci giorni esatti dalla vittoria della Trentino Cup, dal pugno di Gallinari a Kok e dalla notizia del forfait della stella NBA dagli Europei, l’Italbasket continua il proprio percorso di preparazione ad EuroBasket 2017 e scende sul parquet del Pala Pirastu di Cagliari contro la Finlandia.

A dieci giorni esatti dalla vittoria della Trentino Cup, dal pugno di Gallinari a Kok e dalla notizia del forfait della stella NBA dagli Europei, l’Italbasket continua il proprio percorso di preparazione ad EuroBasket 2017 e scende sul parquet del Pala Pirastu di Cagliari contro la Finlandia.

Senza capitan Datome e Cinciarini (entrambi out per infortunio), e con Flaccadori e Fontecchio in tribuna, la squadra di coach Messina si mostra sin da subito aggressiva e motivata, in particolare con due dei volti nuovi, Filloy e Biligha, anche se continua ad alternare preoccupanti alti e bassi e ad evidenziare problemi a rimbalzo.

A tre settimane dall’inizio degli Europei, il commissario tecnico continua a far ruotare tutti i giocatori a sua disposizione. Il gruppo che Messina guiderà inizia pian paino a prendere forma: prima della partita, infatti, sono stati tagliati Tonut e Cusin, autorizzati a lasciare il ritiro della nazionale. Due esclusioni che all’inizio sarebbero state inaspettate (il primo, vista la stagione a Venezia, si pensava sarebbe diventato il primo cambio in difesa; il secondo è da anni il centro della nazionale, in grado di far valere il proprio fisico sotto canestro): due esclusioni che per quel che si è visto sono però più che condivisibili. Esclusioni che, inoltre, sanciscono maggiormente la rottura con il passato, considerando che sei dei dodici giocatori presenti al Preolimpico di Torino del 2016 (Bargnani, Cusin, Gallinari, Gentile, Poeta, Tonut) non sono presenti nell’attuale gruppo azzurro.

Italbasket

Di fronte ad una Finlandia priva della stella Koponen, l’Italia inizia il primo quarto con Hackett, Belinelli, Abass, Melli e Cervi e crea sin da subito un cospicuo vantaggio (19-8), ma nel secondo quarto mostra una fragilità difensiva tale da permettere alla Finlandia di ridurre il distacco fino ad arrivare all’intervallo lungo sul punteggio di 40-36. L’Italia soffre soprattutto i colpi di Shawn Huff, ala piccola dello Skyliners Frankfurt, e del ventenne Lauri Markkanen, settima scelta del Draft finito ai Bulls nell’affare che ha permesso a Jimmy Butler di vestire la maglia di Minnesota.

Nella seconda parte di gara, il ct Messina, che dopo gli Europei verrà sostituito da Meo Sacchetti, decide di aumentare l’intensità e l’atletismo inserendo Abass e Biligha; tutti gli applausi sono però per l’italo-argentino Filloy, tanto attento in difesa quanto ispirato al tiro nella metà campo avversaria. Per tutto l’ultimo quarto, l’Italia rimane sempre avanti e la Finlandia insegue: a due minuti dalla sirena finale riesce a portarsi addirittura al -6, salvo poi mollare definitivamente la presa finendo a -14, col punteggio finale di 78-64.

Il prossimo impegno per gli azzurri sarà venerdì 11, ancora contro la nazionale finnica, nell’ambito del torneo “Sardegna a Canestro”. Il torneo, previsto a Cagliari dall’11 al 13 agosto, era stato pensato come un unico girone che racchiudesse, oltre ad Italia e Finlandia, anche Nigeria e Turchia. In seguito però a dei problemi tecnico-organizzativi della nazionale nigeriana, incapace di trovare giocatori per poter scendere in campo, il programma del torneo ha subito una modifica: oltre alla partita di venerdì 11, l’Italia riposerà sabato 12 (sul parquet si affronteranno Finlandia e Turchia) e tornerà in campo domenica 13 contro la Turchia in quella che, con tutto il rispetto per Bielorussia, Olanda e Finlandia, sarà la prima vera sfida per capire se la strada intrapresa dalla nazionale azzurra è quella giusta.

ITALIA: Della Valle (2), Hackett (5), Belinelli (15), Aradori (9), Filloy (11), Biligha (5), Vitali (-), Melli (13), Pascolo (7), Cervi (3), Abass (8), Baldi Rossi (-), Burns (-)
Coach: Messina

FINLANDIA: Koivisto (8), Murphy A. (2), Huff (13), Lee (6), Salin (9), Kotti (4), Rannikko (3), Lindbom (-), Markkanen (12), Wilson (2), Murphy E. (5), Nikkarinen (-)
Coach: Dettmann

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.