BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ranica sotto shock per don Sandro: “Aveva un cuore d’oro”
Lunedì lutto cittadino video

In paese fedeli e amministrazione comunale increduli: alla notizia della sua morte la segretaria parrocchiale ha accusato un malore. Lunedì i funerali per l'ultimo saluto prima della tumulazione nel cimitero di Mariano di Dalmine

Ranica si è risvegliata incredula per la scomparsa di Don Alessandro Maffioletti, morto a 64anni nella tarda serata di giovedì 3 agosto in seguito a una caduta in moto lungo la superstrada della Valseriana, all’altezza di Nembro (leggi qui). Stando a quanto ricostruito, don Sandro stava tornando da Comenduno di Albino, Parrocchia nella quale si sarebbe trasferito agli inizi di ottobre.

don alessandro maffioletti

“Generoso”, “entusiasta”, “per tanti era un papà”: queste le parole più ricorrenti pronunciate dai fedeli che in mattinata sono accorsi in chiesa, dove si trova la salma. Tra loro anche la segretaria parrocchiale che ha accusato un malore, probabilmente dovuto al dolore.

don alessandro maffioletti

“Se conosciuto superficialmente poteva sembrare un uomo dal carattere un poco burbero, ma aveva un cuore d’oro“, ha aggiunto Elena Poletti, ex catechista, tra le persone che lo hanno seguito per una vita.

Dagli Stati Uniti, dove si trova attualmente in vacanza, il sindaco Mariagrazia Vergani ha appreso la notizia, comunicata poi alla sua Giunta: “Don Sandro è stato un parroco senz’altro presente per la comunità di Ranica. Durante il nostro percorso abbiamo avuto delle piccole divergenze, ovviate sempre nel profondo rispetto dei ruoli. Siamo veramente sconvolti, a livello personale sono estremamente dispiaciuta di non poter essere fisicamente vicina alla cittadinanza in un momento così delicato”.

don alessandro maffioletti

Lo avevamo salutato invitandolo al nostro ultimo Consiglio Comunale – ha commentato il vicesindaco Carlo Beretta -. Non c’è molto da dire, siamo increduli e scossi per quanto accaduto. Lunedì 7 agosto, con un’ordinanza, proclameremo il lutto cittadino”.

Sempre lunedì, nella Parrocchiale di Ranica, avranno luogo i funerali. Seguirà la tumulazione nel cimitero di Mariano di Dalmine.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.