BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sogno di una notte di mezza estate: l’Atalanta fa la voce grossa in Europa, Borussia ko fotogallery

Un gol di Ilicic decide la prestigiosa sfida contro i tedeschi: Gasperini può sorridere perchè la squadra è già in ottime condizioni e dà garanzie dal punto di vista difensivo.

Atalanta 1, Borussia Dortmund 0: ripeterselo, al risveglio dopo la prima, caldissima, serata d’agosto, aiuta a rendersi conto che sia tutto favolosamente vero e non frutto di una qualche bizzarra fantasticheria.

Ad Altach, in Austria, i nerazzurri hanno messo in mostra tutte le loro qualità, dagli esterni inesauribili alla difesa stretta e ordinata, dalle punte al servizio della squadra al singolo con licenza di inventare: dopo la vittoria contro il Lille nel Trofeo Bortolotti, il secondo test dal sapore europeo era un banco di prova particolarmente duro ma stimolante al tempo stesso.

E poco importa se il Borussia Dortmund ha lasciato a riposo i big Aubameyang, Dembélé, Sahin, Mor, Reus, Schürrle e Kagawa in vista della supercoppa di Germania contro il Bayern di sabato perchè le cosiddette seconde linee del club tedesco sono comunque giocatori di primissimo piano e il blasone del club giustifica qualsiasi tipo di entusiasmo.

In un’Atalanta dalle due facce, un po’ contratta nei primi 40 minuti e scioltissima nei restanti 50, Gasperini può sicuramente gioire per la solidità della sua fase difensiva, coi centrali ben assistiti dalla cerniera in mediana formata da Freuler e Cristante e dal sacrificio in copertura di Castagne a destra e Spinazzola a sinistra: se Toloi ha dimostrato ancora una volta personalità e capacità di comandare tutta la linea e Masiello la solita tranquillità nel gestire ogni situazione, la sorpresa più grande è stata senza dubbio la prestazione maiuscola di Palomino. 

Detto del loro gran lavoro difensivo, per Spinazzola e Castagne è il caso di spendere ancora qualche parola. Se per il primo la Juventus sta spingendo per chiudere con un anno d’anticipo il prestito un motivo c’è: la sua maturazione, motivo per cui i campioni d’Italia l’hanno parcheggiato a Bergamo, è già completa e pochi esterni in Italia hanno la sua capacità di cambiare passo partendo da così lontano e di assicurare prestazioni elevate in entrambe le metà campo. Il secondo, invece, ha sulle spalle una responsabilità non da poco, quella di non far rimpiangere Andrea Conti in una stagione da 8 reti, ma da queste prime uscite sembra che nella vita non abbia fatto altro che sgroppare su quella fascia destra con addosso la maglia dell’Atalanta. 

Ottimo anche l’apporto di Andrea Petagna, ambasciatore del lavoro oscuro degli attaccanti: la sua fisicità, soprattutto in Europa, conterà parecchio e alle sue spalle Cornelius scalpita per fare altrettanto. Il danese è entrato benissimo in partita contro il Borussia Dortmund, muovendosi tra i centrali tedeschi con un’agilità che a prima vista non sembrerebbe sposarsi benissimo con un fisico da corazziere.

Da non sottovalutare come l’impresa nerazzurra sia arrivata senza l’uomo di punta della squadra di Gasperini: Gomez, infatti, è rimasto a riposo, sostituito da Ilicic. Lo sloveno non ha la capacità del Papu di dribblare nello stretto e di creare la superiorità numerica ma ha sicuramente quella visione di gioco necessaria per ribaltare l’azione con una giocata: dai suoi piedi sono passate le iniziative più importanti e il carattere amichevole del match permette anche di dire “pazienza” se prima di trovare il gol vittoria l’ex Palermo e Fiorentina si sia letteralmente divorato due reti.

Tirando le somme, Gasperini può essere soddisfatto della prestazione di tutti i suoi effettivi, così come lo devono essere le migliaia di tifosi arrivati in Austria per seguire la squadra: Shakespeare ci perdonerà se profaneremo in questo modo il titolo di una delle sue commedie più famose, ma il “sogno di una notte di mezza estate” degli atalantini non è altro che una bellissima certezza, quella che l’Atalanta abbia le qualità per non fare solo da comparsa in Europa. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.