BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Claudia Cretti torna, il grazie della mamma ai medici di Benevento

Laura Bianchi, madre della giovane campionessa delle due ruote ferita gravemente in seguito a una caduta, fa il punto su Facebook sulle condizioni della sua ragazza. E annuncia il ritorno in Lombardia

Laura Bianchi, la mamma di Claudia Cretti, la giovane campionessa delle due ruote ferita gravemente in seguito a una caduta, fa il punto su Facebook sulle condizioni della sua ragazza, ricoverata in ospedale a Benevento.

“Cara Claudia, tra qualche ora torneremo in Lombardia, noi a casa, tu nel centro riabilitativo. Inizia una nuova avventura. Per noi può essere solo bella. I medici della neurorianimazione ci hanno detto che non ricorderai nulla di questi 26 giorni trascorsi qui. Noi invece ci ricordiamo e ci ricorderemo tutto. La cosa bella è che non abbiamo solo ricordi di dramma, disperazione, paura. Ci sono una serie di emozioni , immagini, persone che ci portiamo nel cuore con affetto e riconoscenza”.

La mamma poi si lascia andare ai ringraziamenti:

GRAZIE
Al personale dell’ambulanza a seguito del Giro Rosa che ti ha raccolto in condizioni disperate, diretto dal dott. Muttini ( che avendoti “adottato” moralmente ha organizzato il tuo trasporto in Lombardia)

Ai poliziotti che ti hanno scortato prendendosi anche dei rischi personali perché a loro era stato comunicato che c’erano solo pochi minuti di tempo. In particolare a Giuseppe, lui lo sa perché….

Al Dott. Catapano e la sua equipe, che mentre noi facevano il ” viaggio della disperazione” ha avuto per ore in mano la vita di Claudia , eseguendo un’intervento il cui risultato è sotto gli occhi di tutti.

Al Dott. DeCillis, primario di neurorianimazione, che ha avuto l’arduo compito di tranquillizzare due genitori disperati e di tenerli informati per quasi un mese ora per ora, giorno per giorno, in equilibrio delicatissimo tra obbiettività ed umanità

Al Dottor Ferro, direttore del dipartimento di neurologia

A tutto il personale del reparto di neurorianimazione, dal primo all’ultimo.

Al proprietario, al Direttore Ermete, a Rossella e a tutto lo staff dell’UNA hotel il Molino, che ci ha accolto come in famiglia

Al Direttore sanitario , Dott.. Jervolino che senza fare troppi annunci è passato personalmente a trovare mia figlia in solitudine alle 7,30 di mattina tutti i giorni

Al Sindaco Mastella e al Vice Questore che da subito con il potere della loro autorita’ sono venuti personalmente a farci la massima disponibilità per qualunque cosa avessimo bisogno

A tutti i Beneventani, al loro affetto, calore, vicinanza, solidarietà pur nella discrezione

Alle persone incontrate nella sala d’attesa, che, pur nel loro dolore e nella preoccupazione dei loro cari in rianimazione, non hanno mancato un giorno di chiedervi di Claudia. A loro un pensiero particolarmente affettuoso e tanti auguri…

A tutte le persone che hanno cercato di starmi vicino, chi esponendosi, chi restando in silenzio, chi pregando, chi facendomi forza. Tutte le mamme che si identificavano, i papà, e la famiglia del ciclismo, Ci è arrivato TUTTO!

A proposito di mondo del ciclismo, ai dirigenti del gruppo sportivo ciclistico sangiorgese, Paolo e Arnaldo.

Spero di non aver dimenticato nessuno.

Cara Claudia. Io ho fatto una promessa. Tra qualche mese dobbiamo tornare a Benevento. Tutta la famiglia. Anche se non ricorderai niente, sarà una storia fantastica che noi ti racconteremo e ti porteremo a visitare posti e persone.

ARRIVEDERCI a tutti. Con grande affetto. Laura e famiglia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.