BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mai scrivere su Facebook dove si va in vacanza: 10 consigli contro i furti estivi

Nell’arco di 10 anni, in Italia i furti in abitazione sono più che raddoppiati dall’8,5 per 1.000 del 2004 al 17,9 per 1.000 del 2013. Ecco come evitarli

Più informazioni su

Il mese di agosto segna l’inizio di quel periodo tanto agognato durante tutto l’anno: le ferie estive. Vacanze significa riposo, ma anche viaggi al mare, in montagna o all’estero che ci costringono a lasciare la nostra casa incustodita, facile bersaglio per i ladri. Nell’arco di 10 anni, in Italia i furti in abitazione sono più che raddoppiati dall’8,5 per 1.000 del 2004 al 17,9 per 1.000 del 2013, con un incremento via via meno intenso dopo il primo picco raggiunto nel 2007 e la crescita vertiginosa avvenuta dal 2009, per poi rimanere stabili nel 2014. Da 3,6 rapine ogni 100 mila abitanti nel 2010, si è passati a 5,3 nel 2015: un dato allarmante.

Ecco dieci consigli per evitare furti mentre si è in vacanza:

Installate un antifurto
La prima protezione contro i ladri, e il metodo migliore per tenerli lontani, è senza dubbio l’antifurto. Ne esistono di diversi tipi, dai più complessi ai semplici kit di allarme, appartenenti alle più disparate fasce di prezzo e collegati o meno con le Forze dell’Ordine: bisogna solo trovare quello più adatto alle proprie esigenze. Per chi non volesse investire molti soldi nell’installazione di un antifurto, esistono dei sistemi d’allarme a batteria da applicare sugli infissi a partire da 1 euro.

Affidatevi ai vicini
Quando siamo via di casa, i vicini possono diventare i nostri migliori alleati. Non solamente per riportarci rumori sospetti fuori o all’interno dell’abitazione, ma anche per occuparsi di tutte quelle faccende che fanno sembrare, dall’esterno, che sia presente qualcuno in casa. Può essere utile chiedere loro di ritirare la posta, annaffiare le piante o accendere eventuali luci esterne alla sera.

Tenete a bada i social network
Viviamo nell’era della condivisione, ma postare sui social network aggiornamenti fin troppo precisi sulle nostre ferie, può essere rischioso. È bene quindi evitare di scrivere messaggi che indichino in modo preciso le date di partenza e ritorno dai nostri viaggi e, se proprio dobbiamo farlo, lasciare intendere che la casa non sarà completamente vuota. Soprattutto, controllare sempre le impostazioni della privacy, in modo da capire chi può effettivamente vedere quello che pubblichiamo.

Fate notare la vostra presenza all’esterno…
Il metodo migliore per scoraggiare qualcuno dall’entrare a rubare in una casa è fargli credere di poter essere visto e identificato: è bene perciò che qualsiasi sistema di sicurezza di questo tipo sia bene in vista, finto o vero che sia.

E all’interno!
Altro modo per tenere lontani i ladri è dar loro l’idea che qualcuno sia in casa. Esistono ormai molti dispositivi che possono far sembrare che sia effettivamente così, come lampadine che si spengono e si accendono in autonomia regolando un timer, ma anche luci che simulano l’effetti di un televisore acceso.

Rendete sicuri gli infissi
Soprattutto se si vive a un piano basso, porte e finestre sono la prima cosa da mettere in sicurezza. Per le prime, scegliete i modelli blindati, per le seconde potete optare per inferriate (l’importante è che lo spazio tra le sbarre non superi i 12cm) o, se volete qualcosa di più discreto, per barriere da esterno radio.

Guadagnate tempo
Se anche dopo aver seguito tutti questi consigli sulla sicurezza, qualcuno dovesse riuscire a entrare nella nostra casa, è meglio non farsi cogliere impreparati. Più tempo i ladri impiegano a cercare oggetti di valore, più possibilità c’è di riuscire a prenderli (in particolar modo se siamo muniti di un antifurto), perciò nascondeteli nei posti più impensabili e soprattutto evitate di essere ovvi. Ricordate che i primi posti in cui guarderanno sono armadi, cassetti, vasi, quadri, letti e tappeti.

Non lasciare grandi somme di denaro
Installare i più disparati sistemi di sicurezza per evitare intrusioni in casa è giusto, ma lo è anche evitare di lasciare un ricco bottino da rubare. Perciò, no al gruzzolo sotto al materasso: prevenire è meglio che curare.

Fotografate gli oggetti di valore
Rimanendo in tema di precauzioni, è un’ottima idea quella di fotografare gli oggetti di valore prima di partire, in modo da facilitare il lavoro alle Forze dell’Ordine nel caso di recupero della refurtiva.

Non entrate dalle porte aperte
Se tornando dalle vacanze trovate la porta aperta, non entrate: potreste trovare un ladro all’interno e la sua reazione sarebbe imprevedibile. Per evitare qualsiasi rischio, la cosa migliore da fare è chiamare il 113 e aspettare l’arrivo delle Forze dell’Ordine fuori dall’abitazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.