BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Almenno Viva: “Spostare i parcheggi per rendere più vivibile il paese”

L’idea proposta dalla lista “Almenno Viva” ed in particolare dall’assessore all’Urbanistica Rossana Magno sarebbe di costruire un centro d’incontro attorno al monumento del Cristo Redentore posto nel mezzo di Piazza San Salvatore

“La restaurazione della piazza nasce con l’idea di render Almenno più vivibile, come espresso sin dalla campagna elettorale”. Queste sono le parole del sindaco di Almenno San Salvatore Gianluigi Brioschi.

L’idea proposta dalla lista “Almenno Viva” ed in particolare dall’assessore all’Urbanistica Rossana Magno sarebbe di costruire un centro d’incontro attorno al monumento del Cristo Redentore posto nel mezzo di Piazza San Salvatore tale da permettere ai cittadini di trovare un luogo dove incontrarsi in tutta sicurezza, oltre ad evitare pericoli provenienti dalla strada per tutti coloro che usufruiscono dei servizi del municipio che si affaccia sullo spiazzo.

“La proposta sarebbe di eliminare una parte dei parcheggi presenti nella piazza e trasferirli nel vicino parcheggio di via Zuccala, che a sua volta verrebbe di conseguenza ampliato nella parte antistante all’ex palazzo della Pretura – spiega il primo cittadino del paese della Val Imagna –. Ciò non sarà una soluzione al problema della mancanza di parcheggi nel paese, ma di certo lo renderà più vivibile”.

Il progetto, presentato dalla lista di maggioranza, ha creato alcune polemiche e qualche malumore, ma come ci conferma il sindaco, per il momento resta solo un’idea: “Le liste di opposizione, in particolare la Lega Nord, sostengono che intendiamo chiudere la piazza al traffico ma non c’è nulla di vero. La nostra intenzione è di far tornare a vivere la piazza in piena sicurezza ed il tutto avverrà una volta che saranno raccolti i fondi necessari attraverso la riscossione degli oneri edilizi, partendo dall’ampliamento del parcheggio di via Zuccala”.

La proposta, come già anticipato, non è piaciuta a tutti, in particolare ai commercianti che si affacciano sulla piazza. La maggior parte di loro è contraria allo spostamento dei parcheggi e sostiene la tesi che questa operazione potrebbe far perdere parte della propria clientela: “Chi va dalla parrucchiera o al bar vuole giungerci in auto, non certo a piedi” ci racconta Norma Sana, proprietaria dell’attività commerciale “Norma Acconciature”, mentre Claudio Mazzoleni, titolare del ristorante “Fia” prospetta già una vistosa perdita nel numero di clienti presenti: “Con l’eliminazione dei parcheggi rischiamo di perdere almeno il 30% della clientela. Già trovare parcheggio la sera è complicato, ma spostare i posti auto in un altro luogo senza aggiungerne degli altri è un’idea scellerata”.

A far notare il problema della collocazione del luogo di incontro è la titolare del panificio Rota, posto nella parte antistante la piazza: “Essendo già locati nella parte alta del paese, quando tutti i servizi sono nella parte bassa, per noi è una penalità di non poco conto, se venissero tolti anche i pochi parcheggi presenti in piazza sarebbe un disastro. Se si vuole costituire un centro d’incontro all’interno del paese ben venga, ma se lo si vuol fare, lo si costituisca in un altro luogo”.

A distanziarsi dalle idee dei colleghi, i gestori del bar “Pausa caffè” che vedono nella revisione della piazza uno spiraglio di luce: “Non possiamo sapere ora se il progetto per noi potrà esser un vantaggio oppure meno. Potrebbe darsi che creando un centro di aggregazione, le persone si ritrovino e scelgano di usufruire dei servizi da noi offerti, come potrebbe darsi che per noi divenga una perdita. Occorre provare prima di giudicare.”

Il proponimento di rivedere la sosta all’interno di Piazza San Salvatore non è ancora diventato una realtà che già non si fa che un gran parlare. Non siamo sicuri se l’idea della lista “Almenno Viva” andrà in porto, ma quel che è sicuro è che di ciò non ce ne scorderemo di certo presto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.