BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alle Orobie Ultra Trail una poltrona per due: vittoria di coppia per Macchi e Rossi fotogallery

Trionfo con record per i due atleti bergamaschi che durante la corsa si sono dati man forte l'un l'altro: "Negli ultimi 90 km abbiamo deciso di vincere insieme"

Una poltrona per due all’Orobie Ultra Trail. Andrea Macchi e Paolo Rossi sono i vincitori della terza edizione della maratona orobica lungo le montagne della Bergamasca e che sono riusciti a far segnare il nuovo record della corsa percorrendo i 140 km della competizione in 23 ore e 36 minuti.

“È stata una gara durissima e non credo che ne esistano altre con questo livello di difficoltà – ha dichiarato Paolo Rossi –. Sono state 24 ore di sport magnifico, non mi sarei mai aspettato di trovare così tanta gente anche di notte”.

Altrettanta felicità anche sul viso di Andrea Macchi che, nonostante la giovane età, si è dimostrato un osso duro: “È stata una giornata fantastica e devo dir grazie al mio team che mi ha dato sostegno per giungere a tale risultato. Con Paolo abbiamo fatto una gara di coppia negli ultimi 90 km e quando uno dei due era in crisi, l’altro l’aiutava. Ci siamo dati sostegno l’un l’altro”.

Nonostante il grande merito riconosciuto ai due vincitori, un po’ di rammarico si è materializzato sul volto dei tifosi presenti in Piazza Vecchia nel non veder arrivare il proprio beniamino Oliviero Bosatelli. Il pompiere di Gandino si è fermato sul gradino più basso del podio, giungendo al traguardo con nove minuti di ritardo dai vincitori.

Nulla è valsa la grande rimonta avvenuta dopo il passaggio da Capanna 2000 che ha visto protagonista il 45enne, che in ogni modo ha provato a recuperare l’handicap accumulato salendo verso Valbondione: “Nella piana di Lizzola le gambe non andavano e li ho perso la mezz’ora decisiva ai fini del risultato. Sono comunque soddisfatto, anche se mi aspettavo un risultato del genere”.

L’Orobie Ultra Trail non finisce qui, con l’arrivo nel pomeriggio dei 1000 atleti partiti da Carona per i settanta chilometri della categoria GTO e la premiazione di tutte le gare nel corso della mattinata di domenica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.