BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Seriate andare a scuola in pullman costerà ancora meno

La stima di chi beneficerà del contributo è attestata a circa 700 studenti residenti a Seriate, di età compresa tra i 14 e i 26 anni

E’ stato riconfermato il contributo dell’amministrazione comunale di Seriate a sostegno delle famiglie per il trasporto scolastico, per incentivare l’uso dei mezzi pubblici. A partire dalla metà di agosto chi sottoscriverà l’abbonamento godrà subito di una riduzione, mentre chi è già in possesso dell’abbonamento sarà rimborsato dall’ufficio scuola/dal comune con i medesimi contributi.

“L’Amministrazione incentiva da anni le buone pratiche di mobilità sostenibile in ambito scolastico – afferma l’assessore alla Pubblica Istruzione Ester Pedrini -. Fra queste l’uso dei mezzi pubblici e l’andare a scuola a piedi, pratica sostenuta con il progetto Piedibus. Per incentivare l’utilizzo degli autobus quali mezzi di trasporto fra i ragazzi e i giovani iscritti alle scuole secondarie di secondo grado e all’università, pensiamo che la riduzione dei costi di abbonamento annuale, sottoscritto con Atb, Sab e altri gestori, anche per l’anno scolastico 2017-2018, sia un efficace incoraggiamento”.

La stima di chi beneficerà del contributo è attestata a circa 700 studenti residenti a Seriate, di età compresa tra i 14 e i 26 anni. L’ammontare totale del contributo dell’Amministrazione è quantificato in circa 32 mila euro.

Chi sottoscriverà gli abbonamenti Atb beneficerà delle seguenti riduzioni:
– 35 euro per abbonamento “una zona”;
– 45 euro per abbonamento due zone”;
– 50 euro per abbonamento “tre zone” e oltre.
Mentre per gli studenti che si avvalgono di Sab e di altri gestori il contributo sarà pari a:
– 40 euro, se la spesa complessiva annua per l’abbonamento è inferiore a 300 euro;
– 50 euro, se la spesa complessiva annua per l’abbonamento è uguale o superiore a 300 euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.