BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Basta polemiche, anche allo stadio di Bergamo arriva la moviola in campo

Dopo molti stadi, anche il Comunale di Bergamo si innova e installa la Var (video assistant referee), che dalla prima di campionato sarà disponibile al direttore di gara

Più informazioni su

Dopo molti stadi, anche il Comunale di Bergamo si innova e installa la Var (video assistant referee), che dalla prima di campionato sarà disponibile al direttore di gara, cosicché l’arbitro non sarà più solo aiutato dagli assistenti, il quarto uomo e gli arbitri di porta, ma anche da altri due collaboratori che potranno controllare i filmati e consigliare al direttore di gara il provvedimento corretto.

La Var però non interverrà sempre, ma solo “nei casi di errore chiari ed evidenti”, come afferma il responsabile italiano del Var Roberto Rosetti, assistendo l’arbitro per determinare se è valido o no un gol, se deve essere o no concesso un calcio di rigore, se occorre un provvedimento disciplinare nei confronti di un giocatore, o se l’arbitro sanziona il calciatore sbagliato (si ricorda l’episodio più recente di Napoli-Carpi del 7 febbraio 2016, nel quale l’arbitro ha ammonito con conseguente espulsione il giocatore Raffaele Bianco, già sanzionato precedentemente, per un fallo però commesso da Zaccardo).

La Var interverrà quindi solo quando verrà richiesta dall’arbitro. Infatti si farà ancora affidamento agli occhi degli arbitri nei casi di dubbio. Inoltre, anche se la Var interviene su richiesta, l’arbitro avrà comunque il diritto di osservare i filmati in campo attraverso un monitor, ammonendo o cacciando i giocatori che volessero avvicinarsi a osservare la moviola, prima di prendere la decisione definitiva.

Al Comunale sono stati già fatti i primi sopralluoghi dalla Lega e dal club nerazzurro per decidere dove posizionare la Var. La stanza che ospiterà i monitor e i due computer verrà posizionata sopra la tribuna centrale. Il monitor mobile a bordo campo verrà invece posizionato tra le due panchine, e quando non utilizzato sarà all’altezza del terreno di gioco, per non ostruire la visuale di coloro che hanno pagato il biglietto della pitch view, mentre quando necessario un congegno alzerà il monitor per permettere all’arbitro di osservare di guardare i filmati.

Con questa tecnologia si spera quindi di porre fine alle infinite discussioni da bar che ogni domenica avvengono sui presunti tocchi di mano, fuorigioco, simulazioni ecc., e di diminuire drasticamente gli errori di giudizio sui campi di uno degli sport più amati al mondo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.