Quantcast
Partita di calcetto, poi il dramma: Giuseppe muore a 30 anni, disperata la fidanzata - BergamoNews
A cologno al serio

Partita di calcetto, poi il dramma: Giuseppe muore a 30 anni, disperata la fidanzata

Conclusa la partita, mentre in auto stava rientrando a casa dalla convivente, Giuseppe è stato colpito da un arresto cardiaco che non gli ha lasciato scampo

Stava rientrando a casa da un partita a calcetto tra amici, quando improvvisamente è stato colpito da un arresto cardiaco: se n’è andato così Giuseppe Bonura, 30enne di Bergamo.

Il ragazzo da un mese si era trasferito a Cologno al Serio, dove conviveva con la fidanzata Jessica. Nella serata di mercoledì 26 luglio aveva in programma una sfida di calcio a cinque tra amici. Il pallone era da sempre la sua grande passione. Tifoso della Fiorentina, in passato aveva giocato anche a undici.

Conclusa la partita, mentre in auto stava rientrando a casa dalla convivente, intorno alle 22, in via Fallaci, Giuseppe è stato colpito da un arresto cardiaco che non gli ha lasciato scampo. La sua auto si è fermata ai bordi della carreggiata e alcuni passanti hanno chiamato il 118. I medici giunti sul posto hanno tentato a lungo di rianimarlo, purtroppo invano.

Giuseppe, che aveva una gemella e un’altra sorella, lavorava a Grassobbio nel settore commerciale di una società. Non aveva mai avuto problemi fisici e aveva sempre superato le visite mediche per l’idoneità agonistica al calcio.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI