BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Maroni compra 24mila tablet per il referendum sull’autonomia

La spesa complessiva prevista per l'acquisto e la messa in funzione delle "macchine del voto" supera i 23 milioni.

Il governatore della Regione Lombardia Roberto Maroni ha firmato il decreto per l’acquisto di 24mila tablet da usare per votare al referendum sull’autonomia indetto il prossimo 22 ottobre.Il referendum infatti, come scritto qualche settimana fa su Bergamonews (leggi), si svolgerà completamente con il voto elettronico nei circa ottomila seggi sparsi su tutto il territorio regionale e sarà la prima volta che in Italia si vota non con le schede cartacee.

Il costo dei tablet si aggiungerà al milione e 200mila euro (1,6 milioni calcolando anche l’Iva) speso finora dalla Regione per la promozione della campagna elettorale a suon di spot sui mezzi pubblici, cartelloni pubblicitari lungo strade e autostrade, promozioni sulla carta stampata e spot su radio e tv. Il budget già stanziato per la propaganda sul referendum potrà arrivare, alla fine, a 3,4 milioni.

La spesa complessiva prevista per l’acquisto e la messa in funzione delle ‘voting machine’ supera i 23 milioni (21 milioni più Iva).

Il sistema per il voto elettronico è stato sviluppato da una società olandese, la SmartMatic, che ha vinto la gara d’appalto indetta dalla Regione. Il presidente del seggio, dopo aver identificato l’elettore attraverso un documento d’identità, schiaccerà il pulsante che abilita il tablet.

Sul touchscreen apparirà il quesito referendario e le tre possibili opzioni: ‘Si’, ‘No’ e ‘Bianca’. Una volta fatta la scelta, che si potrà modificare prima del via libera definitivo, basterà schiacciare ‘Votare’ per registrare la scelta. I voti saranno registrati nella memoria della macchina, che sarà inserita nel tablet prima del via alle operazioni di voto.

La sera del 22 ottobre non sarà necessario attendere ore per conoscere l’esito finale del referendum che non prevede quorum e in ogni caso ha effetto solo consultivo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.