BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Daspo a tifosi atalantini, la Questura: “Automatismo di legge, non dipende da noi”

La Questura di Bergamo replica alla Curva Nord, specificando come il provvedimento "prescinda da qualsiasi valutazione discrezionale".

Ha fatto rumore, in ambienti ultras, l’emissione di alcuni provvedimenti restrittivi a carico di tifosi atalantini ai quali è stata negata la possibilità di acquistare i biglietti per assistere ad Atalanta-Lille di mercoledì 26 luglio, match valido per il Trofeo Bortolotti (LEGGI QUI).

In particolare la Curva Nord aveva puntato il dito contro la Questura di Bergamo che, ora, risponde con una nota:

“Questa mattina è stato pubblicato sulla pagina Facebook ‘Sostieni la curva’ un comunicato relativo ad una presunta ‘emanazione da parte della Questura di una serie di articoli 9 mirati verso alcuni ragazzi del gruppo’.

Sul punto, si rappresenta che la specifica normativa vieta alle società l’emissione di titoli di accesso alle partite a tutti coloro che siano stati condannati, anche con sentenza non definitiva, per reati commessi in occasione o a causa di manifestazioni sportive. Si tratta quindi di un automatismo di legge, che prescinde da qualsiasi valutazione discrezionale della Questura. 

La Questura di Bergamo ribadisce con ferma convinzione la propria fattiva disponibilità ed impegno a contribuire a tutte le iniziative tendenti a rendere sempre più fruibile ogni evento sportivo cittadino”.

In pratica in via Noli erano all’oscuro dell’attivazione di tale provvedimento in quanto l’articolo 9 della legge 41 del 2007 non viene applicato direttamente dalla Questura: in caso di condanna per reati da stadio, anche non definitiva, il nominativo viene sostanzialmente inserito, anche a distanza di anni, in una sorta di “black list” che impedisce automaticamente l’emissione di titoli di accesso alle manifestazioni sportive, siano essi voucher o biglietti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.