BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Attacco hacker a 400.000 clienti Unicredit, la banca: “Password al sicuro”

La banca ci tiene però a informare che “non è stato acquisito alcun dato, quali la password, che possa consentire l'accesso ai conti dei clienti o che permetta transizioni non autorizzate".

Unicredit ha comunicato di aver subito più di un attacco hacker tra settembre 2016 e oggi, mercoledì 26 luglio. Sembra infatti che, come riporta la banca, una prima violazione sia avvenuta tra settembre e ottobre 2016, mentre ha subito un secondo attacco pochi giorni fa, per un totale di 400.000 clienti violati.

La banca ci tiene però a informare che “non è stato acquisito alcun dato, quali la password, che possa consentire l’accesso ai conti dei clienti o che permetta transizioni non autorizzate. Potrebbe invece essere avvenuto l’accesso ad alcuni dati anagrafici e ai codici IBAN”. Unicredit comunica che ha immediatamente adottato tutte le azioni necessarie volte ad impedire il ripetersi di tale intrusione informatica, anche perché nel piano Transform 2019 sono stati scritti 2.3 miliardi di euro in investimenti per i sistemi informatici e questi attacchi subiti possono aprire molte domande.

La banca presenterà questa mattina un esposto alla Procura di Milano, informando le autorità competenti e avviando un indagine interna. Da quanto risulta, l’accesso degli hacker sembra essere avvenuto tramite un partner commerciale esterno italiano.

Per venire incontro ai suoi clienti, Unicredit ha messo a disposizione il numero verde 800 323285 per coloro che desiderino ulteriori informazioni, oppure ci si può recare alla propria filiale di riferimento e chiedere al personale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.