BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Chiuduno celebra il trionfo di Froome al Tour: il Team Sky sponsorizzato Kask

L'azienda chiudunese, specializzata nella realizzazione di caschi di qualità, dal 2010 affianca il Team Sky: grande soddisfazione per la conquista della maglia gialla da parte del campione britannico.

“Kask in ‘testa’ al Tour, Chiuduno si tinge di giallo”: ad esultare per la vittoria di Chris Froome alla Grande Boucle non ci sono solo i tifosi del fenomeno britannico ma anche il Comune della Bergamasca casa dell’azienda specializzata nel design e nella produzione di caschi di qualità che fornisce il Team Sky.

kask

Una collaborazione strettissima quella tra l’azienda chiudunese e il team professionistico, nata nel 2010 e da poco rinnovata fino al 2020, che ha portato a ben cinque vittorie al Tour, una con Bradley Wiggins e quattro con Chris Froome: “Con loro abbiamo un contratto in esclusiva per la corsa francese – commenta Laura Butera, marketing coordinator di Kask spa – È un team che conosciamo molto bene e con il quale abbiamo sviluppato una serie di prodotti: in base al feedback degli atleti siamo in grado di migliorare caratteristiche tecniche e aerodinamicità dei nostri caschi, sfruttando anche la tecnologia delle gallerie del vento”.

Nata nel 2004, la Kask è azienda dinamica che si è ampliata in fretta, arrivando oggi a occupare circa una quarantina di dipendenti, suddivisi nelle quattro grandi divisioni ciclismo, sci, safety ed equitazione: dai caschi performanti a quelli per amatori, tutti i modelli, poco meno di quaranta, sono prodotti in Italia sotto stretto controllo di qualità step by step. 

“Cerchiamo di sviluppare prodotti che offrano al tempo stesso sicurezza, comfort e performance aerodinamica, senza dimenticare il design – continua Butera – Nel ciclismo andiamo dai modelli molto performanti a quelli per il cicloamatore: la collaborazione con le squadre professionistiche è molto importante perchè ci permette sempre di migliorare qualcosa e sviluppare nuove tecnologie. Con il Team Sky in particolare siamo in stretto contatto con il direttore sportivo che ci riporta impressioni e consigli di ogni atleta: per il Tour de France 2017 abbiamo prodotto in esclusiva il nuovo modello Valegro, un casco superventilato ideale per le tappe in montagna e che tra poco sarà disponibile anche sul mercato. Un casco dalle performance elevate, leggero e molto confortevole: ogni anno per noi l’appuntamento del Tour è fondamentale”.

valegro

Oltre al Valegro, gli atleti del Team Sk hanno indossato anche il Bambino Pro, casco speciale per le prove contro il tempo: “Su questo tipo di modelli c’è una curiosità – rivela Butera – Prima i caschi da cronometro avevano tutti la ‘coda’ lunga mentre il primo a coda corta è stato lanciato proprio da noi in sinergia col Team Sky. Un design nuovo con grandi garanzie a livello di comfort, con un cinturino comodo e taglie che soddisfano tutti”.

Detto di un accordo prolungato alla fine dello scorso anno per altre quattro stagioni con il Team Sky, i progetti di Kask sono tanti: “Nel 2016 abbiamo lanciato anche la nostra prima linea di occhiali, prodotti da noi e arrivati sul mercato con il brand Koo – conclude Laura Butera – Presto, poi, alla sede negli Stati Uniti e a quella in Australia se ne aggiungerà un’altra sempre in Australia, fondamentali basi d’appoggio per essere più vicini ai consumatori”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.