BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Campus Party 2017: scienza e business per un Festival sensazionale fotogallery

In occasione del ventesimo anniversario di Campus Party, l'Italia ha scelto per la prima volta di ospitare questa importante edizione nel capoluogo lombardo dal 20 al 23 luglio. Greta Facchetti, classe 1996, l'ha seguito per BGY

Campus Party è un festival di scienza, tecnologia e business che, dalla sua ideazione avvenuta nel 1997 in Spagna, ogni anno si svolge in un paese diverso tra Europa e America.

In occasione del ventesimo anniversario, l’Italia ha scelto per la prima volta di ospitare questa importante edizione nel capoluogo lombardo dal 20 al 23 luglio. Venerdì 21 luglio ho avuto la speciale opportunità di partecipare a questa fiera internazionale per BGY.

Presso la Fiera Milano Congressi, l’evento è stato suddiviso in 3 aree: Camping, Arena ed Experience. La prima zona è riservata ai quei visitatori, per lo più giovani innovatori, che vogliono vivere l’esperienza a tutto tondo; ad essi è stata offerta la possibilità di rimanere a dormire nelle tende e in tutto ce ne sono 1600 circa. La seconda area, invece, è dedicata a workshop e speech, suddivisi per aree tematiche come “Science”, “Business”, “Technologies” e “Feel the future”, con relatori dell’ambito e personalità di spicco come Enrico Mentana e Roberto Saviano.

Campus Party Italia 2017

La sezione Experience è quella più sensazionale ed emozionante in quanto al suo interno il visitatore è reso direttamente parte della tecnologia grazie alle imprese che mettono in mostra e in prova le proprie innovazioni, come i droni, e si rendono disponibili per spiegare il loro funzionamento ed eventuali curiosità. Un intero settore è dedicato alla Game Arena dove si possono provare videogame con console di ultima generazione e grandi schermi oppure dispositivi per la realtà virtuale che, una volta indossati, permettono di giocare a 360 gradi, muovendosi nello spazio come se si stesse realmente guidando un’automobile da corsa, cibando un dinosauro o affrontando un’avventura pericolosa.

I più nostalgici possono tuffarsi nel passato attraverso la Retrogaming Arena in cui si trovano decine di televisioni a tubo catodico, collegate ai primi modelli di PlayStation e console tra cui quella della Nintendo, per provare a sfidarsi in quei giochi considerati grandi classici come Super Mario e Pac-Man; non mancano ovviamente i mitici videogiochi arcade da bar per misurare il proprio allenamento a distanza di anni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.