BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Acli in lutto: si è spento lunedì mattina l’ex presidente Giovanni Bianchi

Consigliere comunale per la Democrazia Cristiana a Sesto San Giovanni e deputato, si impegna nelle ACLI e diviene dirigente del movimento prima a livello regionale poi a livello nazionale.

Più informazioni su

E’ morto lunedì mattina Giovanni Bianchi, presidente nazionale delle Acli dal 1987 al 1994: ad annunciarlo è la pagina ufficiale delle Acli nazionali. Aveva 78 anni.

Il suo impegno politico inizia nelle fila della Democrazia Cristiana, per la quale è stato consigliere comunale a Sesto San Giovanni dal 1964 al 1969, per poi passare, dal 1994 al 2002, nel Partito Popolare Italiano: nel 2002 aderisce al gruppo della Marherita e dal 2007 al 2017 è stato segretario provinciale di Milano del Partito Democratico.

Parallelamente si impegna nelle Acli e partecipa al Congresso di Cagliari del 1972, poco prima di essere eletto presidente regionale delle Acli lombarde, carica che gli verrà confermata per numerosi mandati: in questa veste organizza due grandi incontri di dibattito, il primo a Milano nel 1973 dal tema “Cristiani e internazionalismo” e il secondo, “Ispirazione cristiana, cultura cattolica, azione politica”, a Bergamo nel 1975.

Dopo il congresso di Roma del 1985 viene chiamato nella presidenza nazionale Acli, assumendo la carica di vice presidente con delega alla formazione: il passaggio a presidente nazionale arriva nel maggio del 1987, succedendo a Domenico Rosati, incarico riconfermato dopo il congresso nazionale di Milano del 1988 e dopo quello di Roma del 1991.

E’ stato fondatore e presidente del Circolo Dossetti di cultura e formazione politica nato a Milano nel 2000. Dal 2004 presidente del CESPI (Centro Studi Problemi Internazionali) con sede in Sesto San Giovanni e dal 2012 ha assunto la carica di Presidente dell’associazione nazionale Partigiani Cristiani.

Il sito ufficiale delle Acli parla così di Giovanni Bianchi: “Ricordiamo anche il suo forte impegno profetico per la pace: è stato a Gerusalemme, Baghdad e Sarajevo per missioni di diplomazia popolare. Bianchi prima ancora che un politico è uomo di cultura, intellettuale squisito ed appassionato, filosofo e poeta. Le sue pubblicazioni sono così numerose che con facilità ognuno potrebbe farsi nella sua biblioteca personale, uno scaffale a lui riservato: Giovanni Bianchi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Baseperaltezza

    Onori al popolare Giovanni Bianchi fedele alla linea sino alla fine!!