Martina Caironi vola anche nel salto in lungo: altro oro mondiale per la bergamasca - BergamoNews
A londra

Martina Caironi vola anche nel salto in lungo: altro oro mondiale per la bergamasca

Grande prova della bergamasca anche nel salto in lungo: medaglia d'oro con un grandissimo 4.72 centrato all'ultimo salto.

Dopo i 100 metri Martina Caironi è d’oro anche nel salto in lungo: ai Mondiali paralimpici di Londra l’atleta bergamasca delle Fiamme Gialle ha raggiunto l’ottima misura di 4.72, quasi un metro in più rispetto alla seconda classificata.

Martina, già medaglia d’oro nei 100 metri T42, non ha tradito nemmeno nell’altra specialità della casa: complice anche l’assenza della primatista mondiale Vanessa Low, la bergamasca ha piazzato subito un ottimo salto da 4.62, rimanendo sempre sui 4 metri e mezzo. Poi gli squilli finali, con 4.71 e 4.72 nelle ultime due performance.

Argento alla giapponese Maegawa, con 3.79, bronzo alla statunitense Basset con 3.45.

“Bis d’oro per la nostra campionessa assetata di vittorie, ma ne eravamo sicuri – ha commentato il presidente del Cip, Luca Pancalli – La grinta di Martina è ineguagliabile, ci ha offerto, ancora una volta stasera, uno spettacolo emozionante, superando se stessa e fissando la sua nuova misura limite, senza risparmio. Vivissime congratulazioni”.

Congratulazioni anche dal ministro dello Sport Luca Lotti che ha twittato: “Complimenti per l’oro nel salto in lungo ai campionati mondiali di Londra, brava!”.

leggi anche
  • Al musme
    Protesi da museo, Martina Caironi: “La tecnologia può vincere la disabilità”
    Martina Caironi
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it