BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’Atalanta batte la Giana e fa 3 su 3: Cornelius e Vido pronti per il Trofeo Bortolotti

Nei nerazzurri brillano ancora Cornelius, Ilicic e Vido: mercoledì contro il Lille il primo vero test della stagione, valido per il Trofeo Bortolotti.

Al netto della modestia degli avversari la prima parte di preparazione ha già restituito delle certezze a Gian Piero Gasperini: la prima è il modulo, con il 3-4-3 che è entrato nella testa e nel sangue dei giocatori, la seconda è che i nuovi arrivati offrono già buone garanzie.

Un nome su tutti è quello di Andreas Cornelius: il gigante danese ex Copenaghen ha mostrato un innato fiuto del gol, si è mosso benissimo in area di rigore e ha trovato con discreta facilità la via della rete. Una buonissima notizia per il tecnico nerazzurro che dovrà fare i conti con la difficile, ma bellissima, scelta tra lui e Andrea Petagna come perno dell’attacco, senza dimenticare la variabile Luca Vido, davvero pimpante in questo precampionato.

L’amichevole contro la Giana Erminio, formazione di Lega Pro che affronterà l’AlbinoLeffe nel primo turno eliminatorio della Coppa Italia, ha creato qualche problema all’Atalanta soprattutto nel primo tempo quando era addirittura riuscita ad andare in vantaggio con Bonalumi, bravo a incornare alle spalle di Radunovic, forse all’ultima apparizione in maglia nerazzurra prima del passaggio alla Salernitana, un corner di Chiarello.

Nemmeno il tempo di rimettere la palla al centro che dall’altro lato del campo uno sprint di Orsolini (il ragazzo ha qualità ma le mostra ancora in modo troppo altalenante) ha spezzato in due la difesa ospite, con tanto di cross pennellato per la testa di Cornelius che da vero animale d’area di rigore ha ristabilito subito la parità.

Una prima frazione di gara che ha messo in evidenza buone trame, soprattutto sull’asse Cristante-Ilicic che si sono cercati e trovati spesso tra le linee: buoni spunti anche per gli esterni Castagne e Gosens, sostituiti da Hateboer e Spinazzola nella ripresa quando c’è stato spazio anche per Haas e Palomino.

Nel secondo tempo le cose migliori le ha fatte vedere Vido, giocatore scuola Milan reduce dal prestito al Cittadella e dall’Europeo Under 20 che pare determinato a giocarsi bene le sue carte anche in nerazzurro: oltre al gol del definitivo 3-1, il classe ’97 ha duettato molto bene con Gomez e deliziato anche il pubblico con qualche giocata di fino.

Dopo Rappresentativa Valseriana, Brusaporto e Giana Erminio ora l’Atalanta si appresta a preparare il primo test di livello del precampionato: mercoledì 26 luglio c’è il Bortolotti contro il Lille di Marcelo Bielsa. 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.