BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Caos rotte, il vertice slitta a fine agosto: niente stop per almeno un mese

Le motivazioni del rinvio nella nota inoltrata da Enac alla Commissione Aeroportuale

“La riunione della Commissione Aeroportuale prevista per il 26 luglio è rinviata alla fine del mese di agosto”. Tradotto: la sperimentazione delle nuove rotte proseguirà per almeno un altro mese.

La comunicazione, da parte di Enac, è arrivata giovedì 20 luglio ai rappresentanti degli enti e ai sindaci dei Comuni che compongono la Commissione, vale a dire Azzano San Paolo, Bagnatica, Bergamo, Bolgare, Brusaporto, Costa di Mezzate, Grassobbio, Orio al Serio e Seriate.

“La motivazioni del rinvio – si legge nella nota inoltrata da Filippo Reitano, responsabile dell’Ufficio aeroportuale di Bergamo dell’Enac – è legata alla necessità di acquistare le informazioni richieste ai vettori, non ancora pervenute, ed alla attuale indisponibilità di dati relativi al monitoraggio dell’inquinamento acustico prodotto sullo scalo di Bergamo in seguito all’inizio della sperimentazione, anche in considerazione del breve lasso di tempo trascorso dal 22 giugno scorso”.

All’ordine del giorno doveva esserci l’avvio del procedimento di zonizzazione acustica (leggi qui). Si tratta del secondo rinvio consecutivo dopo quello dello scorso 13 luglio. Le proteste di alcuni sindaci e dei cittadini, convinti che i disagi legati al frastuono improvviso materializzatosi sopra la testa di migliaia di persone siano aumentati in seguito all’avvio della sperimentazione, avevano spinto la Commissione a riunirsi d’urgenza. Secondo l’ente dell’aviazione, tuttavia, oggi come allora non ci sono le condizioni per sospendere il piano, poiché i riscontri sulle rotte chiesti alle compagnie aeree Ryanair e Wizz Air non sono ancora arrivati.

Entro fine luglio, invece, si tornerà a lavorare su un passaggio fermo da parecchio tempo: quello riguardante la Valutazione ambientale strategica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.