BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Raccolta fai da te delle pesche nella suggestiva cornice di Astino

Dalla pianta alla tavola, senza intermediazioni.

Godere della vista dello spettacolare complesso di Astino, sui colli di Bergamo, e raccogliere pesche succose direttamente dall’albero. È l’allettante proposta di Matteo Locatelli, il giovane titolare della frutticoltura Sant’Anna che proprio in questi giorni ha aperto i cancelli del suo pescheto per dare la possibilità ai suoi clienti di fare la spesa direttamente in campo.

“L’esperienza che in questo periodo offriamo alle famiglie – dice Matteo Locatelli – è di vivere dei bei momenti immersi nella natura, raccogliendo pesche mature al punto giusto, per gustarle direttamente in campo oppure per comprarle e portale a casa. Il nostro modello di produzione è equilibrato, utilizziamo la lotta integrata e metodi di coltivazione naturali per offrire un prodotto sano e genuino”.

Questa pratica, molto diffusa all’estero, in inglese viene chiamata “pick your own”, che tradotto significa “prenditi il tuo”. In sostanza è una raccolta fai-da-te del prodotto a km zero: dalla pianta alla tavola, senza intermediazioni. Secondo Coldiretti Bergamo la diffusione di questo fenomeno nasce dal bisogno crescente dei cittadini di garantirsi cibi sicuri e di qualità, di risparmiare, oltre che di trascorrere più tempo all’aria aperta a contatto con i ritmi dell’attività agricola.

“I nostri alberi di pesche crescono a pochi metri dal suggestivo complesso del Monastero di Astino, ai piedi di Bergamo Alta – spiega Matteo Locatelli –. Siamo aperti dal venerdì alla domenica e a chi vuole fare la spesa direttamente dall’albero spieghiamo brevemente i segreti per raccogliere i frutti senza fare danni soprattutto a determinati rami che sono fondamentali per il raccolto del prossimo anno. Sembra un limite, ma in realtà fa parte del “gioco” e serve anche per far comprendere e rispettare i segreti della stagionalità e della coltivazione”.

Poiché la maturazione e la raccolta della frutta cambia anche in base alle condizioni meteo, tutte le informazioni relative alla raccolta self service delle pesche si possono trovare sul sito www.fruttasantanna.it .

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.