BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bariano, il sindaco: “Non può continuare così, i cittadini sono spaventati” fotogallery video

Poche ore dopo l'efferato duplice omicidio avvenuto a Bariano nella serata di giovedì 20 luglio, il sindaco del paese, Fiorenzo Bergamaschi, interviene sull'accaduto e lo fa con parole dure, rivolte principalmente alle attuali leggi "completamente da rivedere".

Poche ore dopo l’efferato duplice omicidio avvenuto a Bariano nella serata di giovedì 20 luglio, il sindaco del paese, Fiorenzo Bergamaschi, interviene sull’accaduto e lo fa con parole dure, rivolte principalmente alle attuali leggi “completamente da rivedere”.

“Ormai siamo in uno stato di degrado, non c’è comune medio o piccolo che possa sentirsi fuori da queste logiche di spaccio e di degrado – afferma il primo cittadino – E’ una situazione che da tempo le forze dell’ordine stanno monitorando, ma che ora esplode con violenza.”

Un vero e proprio grido d’allarme, ma “non è una critica alle forze dell’ordine che fanno molto più di quello che possono fare coi mezzi a disposizione. A mio avviso è il codice penale che va rivisto e sistemato. Tutto questo non dovrebbe succedere in un sistema che viene definito democratico”.

Bergamaschi auspica il pugno duro e sollecita pene più aspre per contrastare la criminalità: “La giustizia deve fare la propria parte: quando ci sono le condanne queste persone devono essere messe in condizione di non nuocere più, non ci possono e devono essere vie di fuga come invece succede. Va rivisto il codice penale e solo allora potrebbe migliorare l’intera situazione. Altrimenti sarà sempre peggio.”

Il sindaco di Bariano invita i cittadini a non aver paura: “Chiaro che oggi siano spaventati. Li invito a segnalare ogni situazione che suscita dubbi o timori. Aiutiamoci a vicenda”.

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.