BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Voli estivi cancellati o in ritardo, a Orio disagi contenuti: unico ‘promosso’ tra i big

AirHelp, società specializzata nell'assistenza in caso di ritardi e cancellazioni dei voli, ha analizzato i dati dell'estate 2016 per determinare quali sono stati gli scali con più problemi: tra i primi tre aeroporti per volume di passeggeri, Orio se la passa meglio di Fiumicino e Malpensa

Sono quasi 33,5 milioni gli italiani con la valigie in mano. C’è chi ha già raggiunto le mete programmate, anche se per il vero esodo estivo si attende l’ultima settimana di luglio. Si prevede che il 70% circa di coloro che si sposteranno prenderà un aereo per raggiungere la destinazione desiderata: non sempre però il viaggio è esente da problemi. Così AirHelp, società specializzata nell’assistenza ai passeggeri in caso di ritardi e cancellazioni dei voli, ha analizzato i dati dell’estate 2016 per cercare di capire quali sono stati gli scali con i maggiori problemi. Stando a quanto emerso dalla ricerca, tra i primi tre aeroporti per volume di passeggeri quello di Bergamo Orio al Serio sembra passarsela decisamente meglio di Roma Fiumicino e Milano Malpensa.

Nel periodo estivo dello scorso anno, i due aeroporti che secondo AirHelp si sono distinti per la maggiore quantità di disagi sono Fiumicino (77.636 passeggeri aventi diritto ad un risarcimento per un totale di 32,4 milioni di euro di rimborsi potenziali) e Malpensa (61.088 passeggeri e rimborsi per 23,9 milioni di euro nello scalo milanese).

Spiccano anche le destinazioni tipicamente estive, come Olbia (quasi 9 mila passeggeri con disagi sui loro voli ed una percentuale di voli afflitti da problemi tra le più alte in Italia) e Napoli (potenziali risarcimenti per 4,3 milioni di euro), Non se la passano meglio le destinazioni siciliane con Palermo (1,4 milioni) e Catania (1,5 milioni).

Per quanto riguarda l’aeroporto di Orio, stando ai dati pubblicati da AirHelp, sono 8.812 i passeggeri aventi diritto rimborso, per oltre 2 milioni e mezzo di potenziali risarcimenti sugli oltre 4 milioni di passeggeri che hanno viaggiato nell’estate 2016.

Allargando lo sguardo a livello nazionale, sono stati quasi 265mila (per l’esattezza 264.255) i viaggiatori che la scorsa estate hanno visto i loro piani estivi rovinati da un ritardo, dalla perdita di una coincidenza o da un volo cancellato. Gli italiani avrebbero diritto a rimborsi per oltre 94 milioni di euro dalle compagnie aeree per questi disagi e hanno tempo fino a 3 anni dall’accaduto per procedere.

Un diritto in molti casi sconosciuto ai passeggeri e omesso dalle compagnie aeree (meno del 2% degli aventi diritto ha richiesto ed ottenuto il risarcimento). Tutte le compagnie aeree, comprese le low cost, devono infatti corrispondere da 250 euro a fino 600 euro di rimborso a prescindere dal prezzo pagato per il biglietto acquistato.

I DATI

Aeroporto

Passeggeri aventi diritto a rimborso

Potenziale rimborso

Roma Fiumicino

77.636

32.427.075

Milano Malpensa

61.088

23.976.675

Milano Linate

23.121

6.944.900

Venezia Marco Polo

15.929

5.007.300

Napoli Capodichino

13.765

4.336.100

Bologna Guglielmo Marconi

11.909

3.609.750

Bergamo Orio al Serio

8.812

2.641.425

Olbia

8.866

2.610.250

Torino Caselle

6.282

1.878.900

Catania

4.706

1.530.950

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.