BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Un nuovo idolo per gli atalantini: Cornelius, il gigante che sta stupendo a Rovetta

Le prime fatiche di Rovetta hanno detto che l'ex Copenaghen è già un idolo del popolo nerazzurro; lui ha risposto con tre gol e tanto lavoro per la squadra nella prima amichevole col Brusaporto

Sarà per la stazza, sarà per la sua esperienza nelle competizioni europee che in pochissimi hanno nella rosa atalantina, sarà che dopo le tante partenze di giugno i tifosi hanno voglia di scoprire nuovi idoli. Sarà per tante cose, ma sta di fatto che Andreas Cornelius ci ha messo veramente poco a entrare nel cuore dei sostenitori bergamaschi.

L’amichevole di mercoledì 19 luglio contro il Brusaporto, nella quale il gigante danese ha segnato tre volte, ci ha infatti detto che il popolo nerazzurro stravede già per quel centravanti dalla stazza imperiosa che – lo dicono i numeri e lo dicono le prime apparizioni seriane – trova la porta con una discreta continuità.

Contro i dilettanti del Brusaporto Cornelius è stato schierato dal primo minuto e, nonostante un fisico tutt’altro che piccolo, ha dimostrato di essere già in forma. Ha lavorato per la squadra, si è messo a disposizione dei compagni, ha regalato un assist al bacio a Orsolini e ha segnato tre gol: uno con un preciso diagonale di destro, uno con una bomba di sinistro e uno da attaccante d’area vero e proprio, tagliando sul primo palo e depositando in rete un cross ballo di Castagne.

Il classe 1993 ha già alle spalle una discreta esperienza nelle competizioni europee. All’attivo per lui ci sono 5 presenze e 1 gol in Champions League (che salgono a 19 con 7 reti considerando i preliminari) e 13 presenze e 2 goal in Europa League.

La domanda, dopo queste prime settimane di lavoro a Rovetta, è: Cornelius sarà davvero solo il vice-Petagna?

 

I gol di Atalanta-Brusaporto 15-0 da atalanta.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.